Saes: approvato in dividendo di 0,38 euro per le azioni ordinarie e 0,396626 per le risparmio

A
A
A
di Finanza Operativa 28 Aprile 2016 | 17:25

Il gruppo Saes ha archiviato l’esercizio 2015 con un fatturato netto consolidato pari a 166 milioni di euro, in crescita del 26,1% rispetto a 131,7 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2014. L’effetto cambi è stato positivo per +17,0%, dovuto quasi esclusivamente al rafforzamento del dollaro USA sull’euro, mentre la crescita organica è stata pari a +9,1%, trainata soprattutto dal settore delle leghe a memoria di forma SMA, per applicazioni sia medicali sia industriali (crescita organica pari a +23,0%), a conferma del successo degli investimenti effettuati e tuttora in corso. Il successo delle SMA si accompagna alla crescita organica nei business più tradizionali e consolidati della purificazione dei gas (+10,0%) e dei sistemi da vuoto (+15,6%) che hanno consentito alla Business Unit Industrial Applications di chiudere l’esercizio con una crescita organica pari al 2,4%.

L’utile industriale lordo consolidato è stato pari a 72 milioni di euro, in crescita del 27,0% rispetto a 56,7 milioni di euro nell’esercizio precedente. La marginalità industriale lorda cresce dal 43,0% al 43,4% per effetto della maggiore contribuzione della Business Unit Shape Memory Alloys, che ha più che compensato il calo di marginalità nel comparto della purificazione dei gas. L’utile operativo consolidato è stato pari a 20,5 milioni di euro, in forte crescita (+57,5%) rispetto a 13 milioni di euro del precedente esercizio; in termini percentuali, il margine operativo è stato pari a 12,3%, in crescita rispetto al 9,9% nel 2014. L’aumento dei ricavi e della marginalità lorda, unitamente alla contrazione percentuale delle spese operative (da 34,4% a 31,1%), hanno reso possibile il miglioramento degli indicatori operativi rispetto al precedente esercizio.

L’EBITDA consolidato nel 2015 è stato pari a 29,4 milioni di euro, in crescita del 35,7% rispetto a 21,6 milioni di euro nel 2014. In termini percentuali sul fatturato, l’EBITDA % è aumentato dal 16,4% nel 2014 al 17,7% nel 2015. L’utile netto consolidato è stato pari a 8,8 milioni di euro, quasi raddoppiato (+82,4%) rispetto a un utile netto consolidato di 4,8 milioni di euro nel precedente esercizio. La posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2015 è negativa per -17,3 milioni di euro ed evidenzia un progressivo miglioramento in tutti i trimestri dell’esercizio 2015, correlato al buon andamento della gestione operativa.

L’assemblea ha poi approvato la distribuzione di un dividendo pari a 0,380000 euro per azione ordinaria e 0,396626 euro per azione di risparmio.

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha, infine, approvato la richiesta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, previa revoca dell’autorizzazione precedentemente concessa dall’Assemblea del 28 aprile 2015 e non utilizzata. L’autorizzazione all’acquisto viene accordata per un periodo di 18 mesi dalla data di autorizzazione, in una o più volte, fino ad un massimo di n. 2 milioni di azioni ordinarie e/o di risparmio della Società ad un prezzo di acquisto comprensivo degli oneri accessori non superiore del 5% e non inferiore del 5% rispetto al prezzo ufficiale di Borsa registrato dal titolo nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X