Un novembre ricco di eventi

A
A
A
di Finanza Operativa 28 Ottobre 2016 | 09:30

A cura di Michael Strobaek, Global Chief Investment Officer, Credit Suisse
Novembre si sta prefigurando come un mese ricco di eventi, e l’attenzione globale è rivolta agli USA. Dopo una campagna che si è protratta a lungo, finalmente l’8 novembre si terranno le elezioni presidenziali negli USA. Sebbene i recenti sondaggi indichino una vittoria sempre più probabile per il candidato democratico Hillary Clinton, non si dovrebbe ignorare la possibilità di una vittoria dello sfidante repubblicano Donald Trump. I mercati finanziari considereranno con attenzione il risultato delle elezioni, e noi faremo altrettanto.
Per maggiori dettagli sulle nostre previsioni, si veda la nostra analisi di approfondimento sulle elezioni statunitensi nel numero di ottobre dell’Investment Monthly. La Fed si riunirà il 2 novembre, qualche giorno prima delle elezioni, in un quadro caratterizzato da un’economia statunitense sempre più solida. Considerando l’approssimarsi delle elezioni, prevediamo che il Federal Open Market Committee segnalerà un rialzo dei tassi a dicembre, senza apportare ulteriori variazioni. Anche altre banche centrali sono in una fase attendista, e la Banca centrale europea sta riflettendo di estendere il suo programma di acquisti di asset a dicembre.
Le condizioni monetarie restano accomodanti in Europa e in gran parte degli altri paesi sviluppati. Valutando il quadro attuale, l’Investment Committee di Credit Suisse mantiene le sue raccomandazioni chiave per il posizionamento degli investitori: continuiamo a individuare maggior valore nelle obbligazioni dei mercati finanziari ed emergenti (in valuta forte e locale), mentre restiamo negativi sulle azioni nel loro complesso, favorendo però i mercati emergenti, l’Australia e la Svizzera. Nelle commodity e nelle valute, restiamo positivi sull’energia e prevediamo che il dollaro australiano e una selezione di valute dei mercati emergenti si rafforzeranno fino a fine anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti