Il petrolio scende Wall Street sale

A
A
A
di Redazione 9 Luglio 2008 | 07:25
Seduta positiva per Wall Street che, dopo un avvio incerto riesce ad accelerare nella seconda metà della seduta. A dare slancio al listino ci ha pensato il robusto ribasso del prezzo del petrolio, arrivato a perdere 10 dollari dai massimi storici in sole 3 sedute. Intanto in Italia sono state ufficializzate le dimissioni di Viola da direttore generale di Popolare Milano.

Seduta di ieri positiva per Wall Street che, dopo un avvio incerto riesce ad accelerare nella seconda metà della seduta. A dare slancio al listino, ma al contempo anche ad affossare il settore petrolifero, ci ha pensato il robusto ribasso del prezzo del petrolio, arrivato a perdere 10 dollari dai massimi storici in sole 3 sedute.

In recupero tecnologici e finanziari dopo che Bernanke ha affermato che la Fed potrebbe aumentare il livello dei prestiti d’emergenza per le banche in difficoltà. Positivi i risultati di Alcoa che ha messo a segno un rialzo del 5% nell’aftermarket.

Il tutto si riassume con un rialzo dell’indice S&P 500 dell’1,71% e del Nasdaq Composite del 2,28%.

Positivo anche il Nikkei 225 che chiude la seduta a +0,15 perdendo sul finale quasi tutti i guadagni messi a segno durante la giornata a causa della notizia di un test missilistico iraniano che confermerebbe l’ipotesi che la teocrazia mediorientale sia in possesso di un vettore idoneo a colpire Israele.

Il future sull’indice Eurostoxx 50 segna alle 9 un incremento dello 0,8%

Laterali i mercati obbligazionari che faticano a realizzare nuovi massimi. Il bund si trova in area 112.

Dollaro USA sui valori di ieri a 1,57, mentre lo Yen prova a tornare verso i massimi storici riportandosi sino a 168,70.

Attenzione su Fiat dopo l’annuncio da parte di BMW di un importante accordo commerciale e industriale con il gruppo torinese.

Ufficializzate inoltre le dimissioni di Viola, direttore generale di Popolare Milano.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Agenda del 14 ottobre

Agenda del 6 ottobre

Agenda del 16 Ottobre

NEWSLETTER
Iscriviti
X