Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banca Sistema a Telecom Italia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 2 Novembre 2021 | 11:00

Equita valuta buy:

Danieli con target price di 36 euro (raggiunto accordo tra US e UE per la riduzione dei dazi su acciaio e allumino), Enel con prezzo obiettivo di 9 euro nonostante la trimestrale inferiore alle attese di Endesa Chile, Eni con fair value di 15 euro, alzato dell’11% rispetto al precedente dopo la trimestrale, Pirelli con target di 6,20 euro (Camfin allunga a giugno 2026 il periodo di lock-up) e Stellantis con obiettivo di 22,60 euro (verso la definizione della causa per le emissioni in Usa con un impatto modesto).

Banca Akros assegna un buy a:

Eni con fair value di 12,75 euro, Stellantis con target di 22 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,51 euro (con Fastweb ha trovato un accordo transattivo da circa un miliardo di euro che chiude il contenzioso sulla strategia anti concorrenziale sui servizi a banda ultra larga).

Giudizio accumulate inoltre per Pirelli con fair value di 5,90 euro.

Bestinver valuta buy:

Ferrari con target price però sotto revisione in vista della trimestrale in calendario oggi.

Intesa SanPaolo assegna un buy a:

Banca Sistema con obiettivo di 2,90 euro dopo la trimestrale, Piaggio con fair value di 4 euro, anche in questo caso dopo la trimestrale, e Telecom Italia con target di 0,47 euro.

Giudizio add inoltre per Generali con obiettivo di 19,10 euro (con gli acquisti dell’ultima settimana, Francesco Gaetano Caltagirone ha arrotondato al 6,74% la propria partecipazione nel gruppo assicurativo triestino e Leonardo del Vecchio al 5,63%).

Kepler Cheuvreux giudica buy:

Exor con prezzo obiettivo di 97 euro, alzato dai precendenti 90 euro (siglato un accordo preliminare con Covèa per la vendita del gruppo delle riassicurazioni PartnerRe alla cifra di 7,7 mld di euro), Moncler con target price di 70 euro, migliorato dai precedenti 62 euro in scia alla trimestrale, Saipem con fair value di 2,60 euro, ridotto però dai preceenti 2,80 euro dopo la trimestrale e STM con obiettivo di 50 euro, alzato dai precedenti 48 euro dopo la trimestrale.

Credit Suisse valuta buy:

UniCredit con fair value di 13 euro dopo la trimestrale in in vista del fatto che la banca si prepara al nuovo piano strategico, il primo a firma Andrea Orcel, il 9 dicembre migliorando la guidance per fine anno forte di un terzo trimestre migliore delle attese e con la suggestione dell’M&A al momento sullo sfondo.

Deutsche Bank assegna un buy a:

STM con target di 50 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X