Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banco Bpm a UniCredit

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Ottobre 2022 | 11:00

Equita assegna un buy a:

Banco Bpm con target price di 4 euro in vista della trimestrale in calendario l’8 novembre, BFF Bank con prezzo obiettivo di 9,20 euro (comunicati i requisiti MREL che dovranno essere applicati dal 1° gennaio 2025), Campari con fair value di 12 euro in scia al fatturato Pernod Ricard sopra le attese e in accelerazione rispetto al pre-Covid, Danieli con target di 32 euro (l’evento di presentazione del bilancio 2022 e i dettagli divisionali della guidance raltiva al 2023), Intesa SanPaolo con fair value di 2,70 euro (il 4 novembre la trimestrale), Iren con obiettivo di 3 euro sebbene l’Antitrust abbia aperto un procedimento istruttorio per violazione della normativa sul divieto alle modifiche unilaterali dei contratti, Mediobanca con fair value di 12 euro in scia alla trimestrale di CheBanca!, MutuiOnline con target di 37 euro (Amazon entra nell’insurance broking nel Regno Unito), Newlat Food con obiettivo di 7 euro (annunciato l’accordo per l’acquisto di EM Foods) e UniCredit con fair value di 15,30 euro (trimestrale in calendario il 26 ottobre).

Banca Akros valuta buy:

Avio con target di 12 euro (nonostante il programma Ariane 6 è stato sia stato rimandato di ulteriori sei mesi), Banca Ifis con fair value di 16,50 euro, ridotto però dai precedenti 18,20 euro in vista della trimestrale in calendario il 10 novembre, Banca Mediolamun con obiettivo di 9,20 euro, Banca Sistema con fair value di 2,20 euro (trimestrale l’11 novembre), Credem con target di 7,30 euro (trimestrale il 10 novembre) e Leonardo con obiettivo di 15 euro (l’AW609 ha compiuto il primo volo).

Intesa SanPaolo giudica buy:

Banca Sistema con prezzzo obiettivo di 2,40 euro (inizio dell’attività in Grecia), Banco Bpm con target price di 3,50 euro (le offerte vincolanti per la quota di maggioranza di una partnership di bancassurance nel ramo danni sono attese entro il fine settimana), Eni con obiettivo di 16,60 euro in vista della trimestrale in calendario il 28 ottobre e Iveco Group con fair value di 8,60 euro (ha inaugurato a Torino uno stabilimento totalmente carbon neutral dedicato alla produzione della gamma di propulsori elettrici del gruppo).

Giudizio add inoltre per e TraWell con target di 7,30 euro in scia al nuovo piano industriale al 2027.

Mediobanca valuta outperform:

Alkemy con obiettivo di 19,40 euro (l’ad ha ribadito gli obiettivi di crescita per via diretta e indiretta), Banco Bpm con fair value di 4 euro, Enav con target di 5,20 euro in scia alle stime migliorate sul traffico di rotta 2022-2024 da parte di Eurocontrol, Enel con obiettivo di 7,80 euro (potrebbe essere in trattative per stipulare un nuovo maxi-prestito con le grandi banche italiane a copertura dei derivati ​​legati ai prezzi), Inwit con fair value di 12,40 euro (il 27 ottobre la trimestrale), Italgas con target di 6,40 euro (trimestrale il 27 ottobre), Nexi con obiettivo di 13 euro (attesa una ceescita del 18-22% nel settore dei pagamenti quest’anno), Salcef con fair value di 24 euro (l’ad di Ferrorovie dello Stato vede l’attuazione dei progetti del piano di ripristino in linea con la tempistica pianificata) e Technoprobe con target di 9,10 euro dopo la trimestrale di Asml.

KT&Partners giudica add:

Triboo con fair value di 2,40 euro (previsti dagli analisti ricavi di vendita del gruppo in crescita a un CAGR 2021-2025 del 6,7%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti