Rame, crescono offerta e scorte. I target tecnici e gli Etc short a Milano

A
A
A
di Finanza Operativa 17 Febbraio 2017 | 18:30

Il rame torna al di sotto della soglia tecnica e psicologica dei 6.000 dollari per tonnellata. “Colpa” di due notizie: la big mineraria brasiliana Vale ha registrato una produzione record del metallo nel 2016 a 445.500 tonnellate (+7,6% su base annua) e le scorte depositate nei magazzini cinesi hanno segnato un aumento settimanale del 6,5% per un totale di 295.730 tonnellate.

Dal punto di vista tecnico il rame si sta dirigendo verso quota 5.800. “E a favorire le flessioni – affermano gli analisti di Wings Partners Sim – contribuiscono chiare divergenze negative tra gli indicatori di momentum e il grafico dei prezzi. Sarà, tuttavia, la violazione al ribasso della media mobile a 50 giorni (al momento passante per 5.920 dollari) a riproporre flessioni di maggiore entità favorendo la fine della fase ascendente e un ritorno a quota 5.400″.

Per sfruttare il potenziale ulteriore ribasso del rame, a Piazza Affari sono disponibili due Etc: l’Etfs 1x Daily Short Copper e l’Etfs 3x Daily Long Copper, quest’ultimo a leva tripla.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
rame grafico tecnico

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Cina: le conseguenze del giro di vite normativo

Investimenti: quanti bond dalla Cina

Investimenti, Cina: ecco i problemi che Pechino deve fronteggiare

NEWSLETTER
Iscriviti
X