Nuovi servizi di controllo dei pagamenti contro il cyber crime

A
A
A
di Finanza Operativa 13 Aprile 2017 | 13:35
SWIFT ha lanciato un nuovo servizio per il controllo in tempo reale dei pagamenti, creato per integrare e rafforzare i controlli anti-frode già utilizzati dai clienti. Il nuovo servizio per la prevenzione di frodi e reati informatici permetterà ai clienti SWIFT sia di analizzare i messaggi di pagamento secondo parametri da loro stessi stabiliti che di identificare tempestivamente i flussi anomali prima della trasmissione.
I clienti potranno integrare il servizio direttamente all’interno dei propri flussi di messaggistica SWIFT. Questo permetterà un significativo miglioramento dell’attività di monitoraggio della messaggistica, permettendo di individuare rapidamente schemi di pagamento anomali, migliorando così la capacità complessiva di prevenire richieste di trasferimento fraudolente. I clienti avranno la possibilità di definire i parametri di analisi dei messaggi in base alle proprie politiche di rischio e compliance, nonché di decidere se autorizzare il controllo delle segnalazioni a livello centrale o in specifici punti di accesso.
Il servizio, rivolto inizialmente a istituzioni finanziarie di piccole dimensioni e a banche centrali, sarà offerto come soluzione in hosting. In questo modo gli utenti SWIFT potranno accedervi istantaneamente, senza necessità d’installazione di alcun hardware o software e senza il bisogno di manutenzione. Il servizio svilupperà il profilo dei flussi di messaggi di ciascun utente SWIFT tenendo conto dell’attività svolta, della posizione geografica, e delle controparti e valute solitamente impiegate.
Il lancio del nuovo servizio di controllo dei pagamenti segna una tappa fondamentale del Customer Security Programme (CSP) di SWIFT. Tale programma è stato lanciato nel maggio 2016, sotto la supervisione diretta del Board di SWIFT ed è stato ideato per rafforzare e migliorare la sicurezza dell’attività bancaria a livello globale, partendo da quanto già realizzato da SWIFT e dal settore in generale.
Yawar Shah, Chairman di SWIFT, ha dichiarato: “Il nuovo servizio per il controllo dei pagamenti è una risposta diretta alla richiesta della nostra comunità di nuovi servizi volti a rafforzare i controlli anti-frode già esistenti. Con lo sviluppo di nuovi prodotti come questo, e attraverso il Customer Security Program nel suo complesso, SWIFT sta dimostrando il proprio impegno nel fornire soluzioni innovative, condivise dalla comunità e capaci di migliorare sensibilmente la gestione del rischio nei pagamenti transfrontalieri.”
Il nuovo servizio, altamente sicuro e integrato, offrirà uno strumento di monitoraggio dei messaggi di pagamento in grado di:

  • Contribuire a ridurre le frodi, segnalando messaggi di pagamento non conformi e attività rischiose in base alle politiche del cliente;
  • Adattarsi agli schemi di transazione specifici di ciascun utente SWIFT;
  • Individuare anomalie e generare segnalazioni in tempo reale;
  • Lasciare al cliente la facoltà di trattenere messaggi non conformi;
  • Offrire un livello di protezione secondario e indipendente, ad integrazione dei sistemi proprietari del cliente;
  • Seguire le best practice nella gestione dei rischi di pagamento, utilizzando indicatori definiti dalla comunità;
  • Eliminare la necessità di implementazione o manutenzione, essendo disponibile comesoluzione in hosting;
    Ridurre il TCO attraverso il prezzo comunitario SWIFT.
Il servizio per il controllo dei pagamenti amplia l’offerta di soluzioni SWIFT – concepite insieme alla comunità finanziaria – per la Financial Crime Compliance, e rappresenta un elemento complementare rispetto allo SWIFT’s Daily Validation Reports tool. Quest’ultima soluzione è già utilizzata da istituzioni finanziarie di piccole dimensioni, ad integrazione delle iniziative di controllo delle frodi e fornisce una panoramica quotidiana e indipendente sulla attività transazionale SWIFT. Vi sono poi altri strumenti e servizi SWIFT che possono contribuire a ridurre rischi e costi nella lotta ai reati finanziari, tra cui: RMA Plus, Sanctions Screening, Name Screening, Sanctions Testing, The KYC Registry, Compliance Analytics e il Payments Data Quality Service.
Luc Meurant, Head of Financial Crime Compliance Services di SWIFT, ha aggiunto: “La lotta contro le frodi e i reati informatici sono una priorità assoluta per SWIFT e i suoi clienti. Il nostro servizio per il controllo dei pagamenti rappresenta un passo importante verso la realizzazione di una gamma completa di servizi in hosting che soddisfino le esigenze dei nostri clienti sia in fatto di prevenzione frodi e cyber-crime, sia in ambito Sanzioni, Know Your Customer (KYC) e Anti-Money Laundering (AML) “.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il Cybercrime potrebbe costare alle aziende 5.200 mld $ nei prossimi cinque anni

Allianz Risk Barometer 2019: rischi cyber e interruzione di attività sono le principali preoccupazioni per le aziende

Allianz Risk Barometer 2019: rischi cyber e interruzione di attività sono le principali preoccupazioni per le aziende

NEWSLETTER
Iscriviti
X