Ambrosetti AM Sim: ai mercati serve una pausa

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Agosto 2019 | 17:19

Banche centrali vogliono evitare recessione potenziale

Alessandro Allegri, amministratore delegato di Ambrosetti Asset Management Sim, sottolinea in una nota come l’inizio del nuovo semestre si sia aperto all’insegna della positività sulle tematiche obbligazionarie e sostanzialmente sugli indici azionari, che tuttavia hanno chiuso il mese di luglio non confermando i precedenti progressi. Un approccio classico alla lettura dell’attuale contesto evidenzierebbe una dicotomia insostenibile fra la mancata crescita economica e la contestuale positività dei mercati finanziari ma è proprio questo aspetto contraddittorio opposto alla ferma volontà delle autorità centrali di neutralizzare qualsiasi focolaio di potenziale recessione che sta generando un paradigma economico-finanziario unico nel suo genere.

Una partita a alto rischio, specie a lungo termine

“Pur mancando evidentemente i dati a sostegno di un solido percorso di sviluppo, i mercati finanziari si concentrano sulle aspettative che a loro volta, seppur con il timore di pesanti nubi nere all’orizzonte, nel frangente immediato si fondano su una disponibilità monetaria senza precedenti alimentata unilateralmente e pressoché in sincrono dalle diverse banche centrali”. E’ una partita “ad alto rischio” sottolinea il gestore, nella quale le autorità monetarie “stanno giocando tutte le carte a disposizione su più fronti e dove a preoccupare di più, paradossalmente, è la visione di medio lungo periodo piuttosto che l’attesa di breve”.

Liquidità disponibile resta a supporto dei mercati

Restando ai giorni nostri, il motore della liquidità disponibile da parte delle banche centrali “resta un carburante significativo per i mercati e per il mantenimento di scenari costruttivi per fine anno, ma riteniamo non sia sufficiente nei mesi entranti a garantire un rialzo incondizionato”. Le borse pare proprio abbiano bisogno di una fase di assestamento prima di ritrovare un appeal adeguato ai progressi dei primi mesi.

Possibile consolidamento estivo, meglio essere prudenti

La fase estiva sui mercati introduce qualche incertezza in più e, soprattutto vista l’entità dei rialzi finora registrati, i margini per correzioni, seppur temporanee, risultano potenzialmente ampi, ma altrettanto interessanti in ottica speculativa per riposizionamenti di carattere anche strategico. Per questo Ambrossetti Asset Management Sim ha adottato sui propri portafogli un posizionamento più prudenziale, sia in termini di esposizione azionaria sia soprattutto a livello di qualità degli asset selezionati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Allegri (Ambrosetti Am Sim): “A maggio alleggerito il peso delle azioni”

NEWSLETTER
Iscriviti
X