Strisce blu, niente Pos? Multa nulla e parcheggio gratis

A
A
A
di Redazione 14 Luglio 2016 | 22:44
Da luglio è scattata la nuova regola: se il parchimetro non è dotato di Pos si ha diritto a non pagare il parcheggio

Buone notizie per tutti i cittadini automobilisti. Dal 1° luglio 2016 sono entrate in vigore le nuove regole, se il parchimetro non è dotato di Pos, ovvero di sistema per pagamenti con carta di credito e di debito, si ha diritto a non pagare la sosta e la multa non è valida.

COSA CAMBIA – Al fine di incentivare i pagamenti elettronici il comma 901 della Legge di Stabilità 2016 estende dal 1° luglio 2016 ai dispositivi di controllo di durata della sosta l’obbligo di “accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito”. I Comuni hanno l’obbligo di adeguarsi ai nuovi standard sui micro-pagamenti elettronici, inoltre stando alla normativa, in caso di mancata istallazione e attivazione dei pagamenti elettronici, l’automobilista non è tenuto a pagare alcuna multa per mancato pagamento delle strisce blu, mentre il Comune verrà sanzionato.

SE NON C’E’ IL BANCOMAT – Se i Comuni, così come per le imprese e gli studi professionali, riescono a dimostrare l’oggettiva impossibilità tecnica nell’utilizzo del Pos, l’obbligo di Pos decade. Quindi si rischia che la multa venga resa valida per l’automobilista in realtà legittimato a non pagare la sosta. Può succedere che il vigile non sia a conoscenza di questa norma e lasci comunque la multa sul cruscotto dell’auto. In questo caso si ha diritto a fare ricorso al Tar e chiedere l’annullamento della sanzione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati: l’auto sbanda su chip e commodity ma tiene in Borsa

Mercati, auto: ecco le case favorite dagli incentivi negli Usa

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

NEWSLETTER
Iscriviti
X