Cornèr Banca: un 2017 in chiaroscuro

A
A
A
Private di Private6 marzo 2018 | 08:44

Cornèr Banca ha chiuso l’esercizio 2017 con ricavi per 417 milioni di franchi, in flessione del 12% rispetto all’anno precedente, ma il confronto sarebbe stato positivo (+9%) senza considerare  l’effetto straordinario di un pagamento una-tantum a favore del gruppo per la vendita della propria quota di Visa Europe. L’utile netto è invece salito dell’1% a 56 milioni.

 

In progresso anche i depositi della clientela, che hanno superato i 6 miliardi di franchi. Nel contempo crescono anche i crediti alla clientela – a superare i 3,6 miliardi di franchi – mentre il totale di bilancio oltrepassa la soglia degli 8 miliardi di franchi.

Alla fine di dicembre, la private bank occupava 1315 persone e aveva 1236 (+3%) impieghi a tempo pieno, di cui 873 in Ticino, 170 nel resto della Svizzera e 193 all’estero.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Un anno in crescita per Lombard Odier

Ubi Banca, sale l’utile

Manovra, è arrivata la bocciatura dall’Europa

Ti può anche interessare

Bim cerca il grande rilancio

La banca guidata da Moro vara il nuovo piano che prevede il ritorno all’utile nel 2022. Nel primo ...

La sfida globale dei dati

Di seguito un intervento di Paolo Ghezzi (nella foto), direttore generale di Infocamere La sfida glo ...

Cresce l’ottimismo per il private equity

Aziende di medie dimensioni, con una propensione internazionale e un potenziale in buona parte inesp ...