Il “treno” che cavalca la corsa della Juventus

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio11 settembre 2018 | 11:18

“Gestiamo il denaro della clientela come se fosse il nostro”. E’ la scritta che giganteggia sull’homepage di Lindsell Train, il gestore di fondi alternativi che detiene il 10% della Juventus e che sta beneficiando della lunga corsa del titolo della società di calcio. Dopo una campagna estiva faraonica, che tra le altre cose ha portato all’acquisto di Cristiano Ronaldo (nella foto) e Cancelo, nonché al riscatto di Douglas Costa, il titolo della società torinese corre in Borsa, tanto da aver guadagnato il 65% nell’ultimo mese e mezzo, toccando a più riprese nuovi massimi storici.

Lindsell Train è una società di investimenti britannica  fondata nel 2000 da Michael Lindsell e Nick Train (Lindsell si concentra di più sul global equity mentre Train sul mercato britannico), che insieme detengono il 72% del capitale. La società, che ha una clientela prevalentemente di tipo istituzionale, punta su investimenti di lungo termine, con un obiettivo di rendimento a due cifre percentuali ogni anno. Obiettivi fin qui centrati grazie al lavoro di un team d’eccellenza, composto tra gli altri da James Bullock, portfolio manager global equities e Madeline Wright, al lavoro in ottica trasversale sui fondi della società londinese.

La società ha chiuso il 2017 con un utile di 30,6 milioni di sterline, mettendo a segno un balzo rispetto ai 24,8 milioni dell’anno precedente. Tra le sue partecipazioni figurano anche altri club di calcio, come il Manchester United in Inghilterra e i Celtic Glasgow in Scozia.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Quando la consulenza passa dalla finanza olistica

La digitalizzazione finanziaria: educazione e opportunità professionali

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Finanza, i trend dirompenti del mercato

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

Educazione finanziaria: nativi digitali, ma solo a parole

Edmond de Rotschild multata per la vicenda 1MDB

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

ITForum Milano 2016, successo per un’edizione ricca di novità

ITForum di Milano, due giorni di grandi appuntamenti

Millennial e finanza: tutt’altro che bamboccioni

BlackRock, nuovo roadshow nazionale per incontrare i consulenti finanziari

Finanza da ridere

Promotori – La finanza futura è nei giovani

La vita è breve, bando alla mediocrità

Attacco a Tremonti firmato Montezemolo

Il patron della Oracle è il manager più pagato di Wall Street

L’Europa ha rimandato il problema

Comoi, primo advisory board per una Sim col Tricolore

Finanza Usa, riforma più vicina

Oggi il G20: regole & finanza sul tavolo

Ecco i punti della riforma finanziaria di Obama

Archivio Polaroid all’incanto: 1.200 foto storiche per pagare i debiti

Gli ex manager di Wall Street tornano in pista

Finanza, le elementari come Wall Street

L’occasione perduta

Ti può anche interessare

Palamon Capital Partners prende la maggioranza di FairConnect

Palamon e i suoi partner finanziari si sono impegnati a supportare la società con oltre 100 milioni ...

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

I due colossi bancari sposteranno il cuore delle attività a Francoforte. ...

Banca Leonardo-Indosuez, via libera dell’Antistrust

Disco verde dell’authority all’acquisizione annunciata a novembre dai francesi ...