I vip scomparsi che guadagnano di più

A
A
A

Da morti si guadagna più che da vivi. Questo è quanto si evince dall’ultima classifica stilata da Forbes, che mette nero su bianco gli introiti post-mortem generati da artisti, cantanti, scrittori e poeti.

di Redazione21 dicembre 2009 | 15:30

 Nella nona edizione di Top-Earning Dead Celebrities, la classifica annuale delle celebrità che guadagnano di più anche dopo la morte, a sorpresa, il “fu vip” più ricco dell’anno non è Michael Jackson: al primo posto della lista si trova infatti Yves Saint Laurent (nella foto), considerato uno dei più grandi protagonisti della moda del ventesimo secolo, scomparso nel 2008. Nell’ultimo anno il defunto stilista ha guadagnato la bellezza di 350 milioni di dollari: il merito all’asta, messa in piedi da Christie’s che comprendeva alcuni pezzi della collezione d’arte e di antiquariato del designer di moda e del compagno, Pierre Bergé, che ha tenuto per sé solamente i pezzi più significativi.
Al defunto “re del pop” non è toccata nemmeno la seconda posizione, occupata dai compositori Richard Rodgers e Oscar Hammerstein, scomparsi rispettivamente nel 1979 e nel 1960. Grazie alle loro opere, che permettono agli eredi di guadagnare ogni volta che vanno in scena, nell’ultimo anno hanno portato a casa qualcosa come 235 milioni di dollari: mica male per due persone scomparse moltissimi anni fa. Ecco dunque Michael Jackson: per lui si parla di un guadagno pari a 90 milioni di dollari. Ma, assicurano gli esperti di Forbes, da qui alla fine dell’anno la cifra è destinata ad aumentare sulla spinta del film This is it.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Forbes, l’edizione italiana debutta in edicola e online

Monarca (Bfc): “Le nostre prospettive di crescita”

Forbes Italia apre il sipario (il video di presentazione del magazine)

Forbes Italia, il primo numero in edicola il 24 ottobre

Il “cacciatore” di gestori ha solo 34 anni

Bfc, approvato il piano strategico 2017-2021

Forbes in Italia con BFC e tanto spazio ai temi dell’innovazione

FORBES in Italia, accordo con BFC

Il fondatore di Stripe diventa il più giovane miliardario al mondo

Forbes, lo svedese che veste l’Europa

Forbes, una vedova allegra

Forbes, il riservato tedesco

Forbes, eleganza ispanica

Forbes, oro nero brasileiro

Forbes, la moda dei ricchi

Forbes, patrimonio d’acciaio

Forbes, la ricchezza è da montare

Forbes, l’oracolo di Omaha

Forbes, comandante Bill e le finestre volanti

Forbes, il re dell’etere Latino

Forbes, il mago da un miliardo di dollari

Forbes, l’ingegnere dell’Alliance Boots

Forbes – Caltagirone al miliardo e mezzo

Forbes, costruito attorno a Doris

Forbes, il colore del successo

Forbes, la scarpa che guadagna

Forbes, la griffe che fa i soldoni

Forbes, i miliardi del Cavaliere

Forbes, occhiali di lusso per Generali

Forbes, ti fa ricco la Nutella

Forbes, il messicano Slim è il più ricco del mondo

Cresce il patrimonio dei 400 Paperon de Paperoni cinesi

Casa dolce casa

Ti può anche interessare

Bluerating, torna a brillare Legg Mason

LEGG MASON RIMBALZA – Legg Mason (che il 26 aprile illustrerà i risultati del quarto trimestr ...

Generali rimbalza in scia ai report positivi dei broker

Generali torna a recuperare terreno a Piazza Affari, in scia a giudizi positivi dei broker dopo l’ ...

Blueindex: Raiffeisen alla riscossa, per ora niente prestiti ai bassi redditi

RAIFFEISEN TORNA A SALIRE – Raiffeisen International torna a mettersi in luce sul Blueindex gu ...