Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

A
A
A

I tassi di interesse rimangono invariati, così come le politiche relative al quantitative easing, salvo sorprese.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti25 gennaio 2018 | 15:59

Sono poche le sorprese che ha regalato la riunione odierna il Consiglio direttivo della BCE Senza disquisire sul fatto che questo sia un bene o un male, Mario Draghi ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0%, allo 0,25% e al -0,40%.

Sul fronte quantitative easing tutto procede secondo i piani anche se la stessa Bce non ha escluso possibili ulteriori mosse correttive post autunno “Gli acquisti netti di attivi nel quadro del programma di quantitative easing procederanno al ritmo mensile di 30 miliardi di euro sino alla fine di settembre 2018 o anche oltre se necessario e in ogni caso finchè il Consiglio direttivo non riscontrerà un aggiustamento durevole dell’evoluzione dei prezzi, coerente con il proprio obiettivo di inflazione” si legge infatti nel comunicato di fine vertice.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

GAM HOLDING E LEGG MASON IN TESTA AL BLUEINDEX – Testa a testa ai vertici della classifica gio ...

Giuliani: “Ecco come Timone crescerà in Azimut”

Il fondatore della società e presidente del Patto di Sindacato che riunisce i 1600 cf, manager, ges ...

Investments on the web, i webinar di Bfc con Banca IMI

Durante gli appuntamenti si parlerà di normative, mercati e scenari di investimento ...