Incassa assegni in bianco dai clienti, la Consob fischia l’espulsione per un pf

A
A
A
di Redazione 28 Giugno 2012 | 11:03
Francesco Plazzi è stato radiato dall’Albo dei promotori finanziari per aver…

Dopo la sospensione cautelare di 60 giorni, per Francesco Plazzi è arrivata puntuale la radiazione dall’albo dei promotori finanziari. Motivo: acquisizione della disponibilità di somme di pertinenza dei clienti e accettazione di mezzi di pagamento con caratteristiche difformni da quelle prescritte.

Le violazioni poste in eszsere dal promotore, nato a Castel Bolognese il 13 giugno 1963 e iscritto all’Albo da 20 anni, sono state accertate dalla Consob a seguito delle segnalazioni inviate da Banca Mediolanum. In particolare è emerso che, tra luglio 2009 e luglio 2011, Plazzi ha ricevuto da diversi clienti assegni bancari privi dell’indicazione del beneficiario per una somma complessiva di oltre 189mila euro, teoricamente destinati a operazioni di investimento che però non sono mai state eseguite.

Successivamente il promotore stesso ha ammesso di aver ricevuto e incassato assegni in bianco da alcuni clienti, spiegando di aver agito nella convinzione di riuscire in tempi brevi a recuperare, con i risultati della propria attività professionale, le somme consegnategli e ad investirle presso la banca.

La Consob ha dunque ritenuto accertate tutte le fattispecie contestate a Plazzi e ha sottolineato come la reiterazione delle condotte illecite e l’entità delle disponibilità sottratte costituiscano circostanze aggravanti e tali da compromettere l’affidabilità del promotore di nei confronti degli investitori. Di qui la sua radiazione dall’Albo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti