Soisy rende disponibili i prestiti tra private tramite Api

A
A
A
Avatar di Ettore Mieli 28 Marzo 2017 | 09:21

La piattaforma di social lending Soisy ha reso disponibili i suoi prestiti tra privati tramite API RESTful per gli e-commerce che hanno interesse a diventare partner. Grazie a questa interfaccia i partner potranno integrare con facilità il processo di richiesta di un prestito sul loro sito web e permettere così all’utente finale di comprare un bene o servizio a rate finanziato da altre persone: dalla macchina fotografica, alle vacanze al master post laurea. L’acquisto sarà 100% online, senza stampare nulla e senza mai abbandonare il sito del partner. Praticamente ora per chiedere un prestito non solo non serve andare in banca, ma nemmeno sulle piattaforme di social lending.

“Siamo i primi in Italia a offrire l’intero processo di prestito tramite API e andiamo fieri di questo primato tecnologico”, ha commentato Pietro Cesati, CEO & Founder di Soisy. “Per noi non si tratta semplicemente di essere compliant con la nuova Payment Services Directive, vogliamo dare un vantaggio tangibile ai nostri partner e soprattutto ai loro clienti, che potranno pagare un acquisto a rate in pochi minuti e senza mai abbandonare l’e-commerce. Il tutto mantenendo ferme le caratteristiche della nostra offerta di prestiti tra privati che permette ai richiedenti di pagare meno e agli investitori di ottenere un rendimento tra il 4 e il 7% lordo annuo”.

Le API per la richiesta di prestito sono state realizzate internamente dal team di sviluppo di Soisy con i più elevati standard di sicurezza (crittografia SSL, https, token unico, etc).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bricks and Clicks”, il modello vincente della vendita al dettaglio sostenibile

L’epoca della supremazia del più forte

La nuova via del commercio non passa solo dall’online

NEWSLETTER
Iscriviti
X