Fidelity, appuntamento a Torino per parlare di Cina

A
A
A
Avatar di Redazione 13 Ottobre 2014 | 15:23
L’evento annuale di Fidelity Worldwide Investment dedicato ai mercati asiatici si terrà il prossimo 16 ottobre per la prima volta a Torino.

A TUTTA ASIA – Giovedì 16 ottobre si terrà, per la prima volta a Torino, l’evento annuale di Fidelity Worldwide Investment dedicato alle migliori opportunità di investimento nei mercati azionari e obbligazionari asiatici. Il titolo è “Nuova Asia – Investire nella crescita”. L’evento, che avrà luogo a partire dalle 10.00 presso l’Hotel Principi di Piemonte in via Piero Gobetti 15, è riservato agli investitori professionali. Le principali economie asiatiche come Cina, Giappone, India e Indonesia stanno compiendo importanti riforme strutturali dei loro modelli economici e, come spesso accade, i cambiamenti portano con sé numerose opportunità. “Fidelity è presente in Asia fin dal 1969 con una struttura di ricerca proprietaria che oggi conta 10 diversi team dislocati in tutti i principali mercati del continente”, spiega Francesca Martignoni, country head per l’Italia di Fidelity Worldwide Investment“.

INVESTIRE NELLA CRESCITA
– “In virtù dell’importanza che da sempre il mercato asiatico riveste per Fidelity abbiamo sviluppato una struttura di ricerca azionaria e obbligazionaria unica sul mercato. L’incontro con gli esperti degli investimenti di Fidelity specializzati sull’Asia”, aggiunge Martignoni, “è oramai diventato un appuntamento fisso per i professionisti della consulenza. ‘Nuova Asia – Investire nella Crescita’ sarà quindi l’occasione per mettere al servizio dei consulenti le nostre analisi e le soluzioni più innovative ed efficaci, utili a chi voglia beneficiare delle numerose opportunità presenti nei mercati asiatici”. L’evento è riservato ai soli operatori professionali. Per maggiori informazioni e per registrazioni, il riferimento è il sito www.fidelity-italia.it.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: il porto sicuro delle obbligazioni cinesi

Investimenti, la Cina a 360 gradi

Pictet, nuova sede nella tana del Dragone

Investimenti, occasione Cina

Asset allocation: con la Cina non si sbaglia

Pictet WM: “Coronavirus, per la ripresa è utile guardare alla Cina”

Consulenti, la Cina è tornata!

Guerra dei dazi, mossa distensiva Usa in vista dell’accordo

Brexit e accordo USA-Cina tengono in allerta i mercati

Bnp e Deutsche Bank cavalcano il Dragone

Dazi, è guerra senza sosta

Cina, dazi per 75 miliardi sui prodotti USA. Borse in calo

Dazi, la Cina risponde svalutando lo yuan

Il Dragone si mangia gli Usa

Copa America dei mercati, il Cile è una squadra su cui puntare

Trump, accordo a breve con la Cina

Cina, la regina dei mercati emergenti

Borse in affanno, Trump rompe con la Cina

Le nuove prospettive del consumatore cinese secondo Bnp Paribas AM

Usa-Cina: tensione sul filo di lana

Cina, il Dragone ha il fiato corto

Investimenti, il Dragone ci vede lungo

Dazi, trattativa per la pace tra Usa e Cina

MSIM: il peso della Cina sulla crescita globale

Ubs non ha paura dello yuan

Tasso fisso sulle ali del Dragone

Record di guadagni per la donna più ricca di Cina

Private banking, chi comanda nel mercato cinese

La Cina vieta le Ico, crollano le quotazioni di Bitcoin ed Ethereum

Gam, in Cina, è il momento di guardare alle banche e all’old economy

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Cina, prima condanna per manipolazione dei mercati tramite lo speed trading

Cina: crescono i ricchi, ma meno che in passato

NEWSLETTER
Iscriviti
X