Eurovita, un nuovo volto indipendente dalle solide radici

A
A
A

Un approccio basato sulla personalizzazione, la flessibilità, e l’affidabilità che nasce dall’apporto di tre importanti expertise

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti7 febbraio 2018 | 08:56

Unire tradizione e innovazione non è una chimera. Porsi come un riferimento di eccellenza presuppone basi solide e fondamenta radicate. Ne è la prova la nascita di Eurovita, gruppo che ha il chiaro obiettivo di diventare un operatore di primo piano nel consolidamento del settore assicurativo vita in Italia e che è la sintesi delle esperienze di tre grandi realtà come Old Mutual Wealth Italy, Eurovita Assicurazioni ed Ergo Previdenza.

Eurovita ha scelto Erik Stattin per il ruolo di CEO, professionista con più di venticinque anni di esperienza nel settore delle assicurazioni e dei servizi finanziari. Dopo aver conseguito la Laurea in Economia a Stoccolma e un MBA presso la Harvard Business School, ha iniziato la sua carriera in McKinsey & Company. Amministratore Delegato di Skandia Italia nel 1997, dal 1998 al 2002 ha guidato Poste Vita e Posta Assicura nella fase di avvio dell’attività assicurativa di Poste Italiane. Negli otto anni successivi è stato Amministratore Delegato di Intesa Vita e Intesa Previdenza. Come partner di Oliver Wyman, è stato quindi a capo della divisione assicurativa della società in Europa, Medio Oriente e Africa.

Insomma, un gruppo dalle tre anime, ciascuna capace di contribuire al successo di un modello con la propria expertise e un mix di valori complementari: Old Mutual Wealth Italy, con focus su prodotti unit linked ad architettura aperta, può contare su un network di 11 mila promotori finanziari, 54.000 clienti e 7 mld di patrimonio in gestione; Eurovita Assicurazioni, compagnia di bancassurance specializzata in soluzioni per la previdenza, protezione, risparmio e investimento, serve oggi 120.000 clienti attraverso una rete di 2.500 sportelli bancari, forte di 5,4 mld di riserve; infine Ergo Previdenza, attiva nel segmento dei prodotti previdenziali e delle soluzioni assicurative per il risparmio e l’investimento, con 390.000 clienti, 150 agenti e 4,6 mld di riserve.

Secondo Erik Stattin , Group CEO di Eurovita, “Questi apporti si coniugano in un’unica filosofia aziendale. Il nostro approccio è basato sulla personalizzazione, la flessibilità, l’expertise e l’affidabilità, unitamente allo spirito di innovazione e alla qualità del servizio offerto. Tutti elementi che concorrono al raggiungimento della nostra mission: anticipare e soddisfare le esigenze sempre più sofisticate dei clienti, seguendo in un processo tailor made le necessità di investimento, risparmio, previdenza e protezione di clienti e partner”.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Generali, l’utile decolla

Helvetia: nel 2018 cresce in barba alla tempesta

Ecco le polizze dal rendimento super

Generali Italia: più rete, più produttiva

Assicurazioni: lo scudo antispread va cambiato

Assicurazioni, le italiane promosse agli stress test

Generali: borsa in stand by, ma analisti fiduciosi sul piano

Caltagirone e Del Vecchio, altri piccoli bocconi di Generali

Manovra, la pressione fiscale non scende

Polizze, ora gli aumenti possono arrivare al 40%

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Generali lungo il canale

Prodotti assicurativi, la distribuzione ai raggi X

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

Generali cambia vestito al gestito

Unit e index sono polizze. Così parlarono Ania e Aiba

Unipol, semestre solido

Un viaggio sicuro con Allianz GA

L’unico frutto della polizza…è la banana (gonfiabile)

Digitali e assicurati

Axa Italia, assistenza ad alta tecnologia

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Polizze vita, bomba della Cassazione

Zurich si mette in Moto

Zurich sempre più smart

La blockchain nel futuro delle assicurazioni

Tutelarsi dopo il mutuo, ecco la polizza

Ubi Banca, un occhio al private, l’altro al retail

Una polizza col sorriso per Deutsche Bank

Generali, utile sopra i 2 miliardi

Bufera sulle polizze vita

La forza del cambiamento di Amissima in tour

Axa Italia, la compagnia assicurativa più innovativa dell’anno

Ti può anche interessare

Assicurazioni: lo scudo antispread va cambiato

Il presidente della Econ punta a rivedere entro il 2019 lo strumento utile a smussare i differenzial ...

Invesco: Btp? È un rischio interessante

Read (Invesco) si pronuncia sulle prospettive d’investimento nei titoli governativi italiani. ...

Gestori in vetrina – Ethenea

Gli asset manager si confrontano con il 2019 e con i temi forti del mercato. Intervista a Michele Ci ...