Amiral Gestion sbarca in Italia

A
A
A

La casa di gestione transalpina annuncia il piano di sviluppo nel nostro Paese

Chiara Merico di Chiara Merico10 agosto 2018 | 12:38

Approccio contrarian, filosofia di investimento value e ricerca delle inefficienze di mercato: sono questi i punti di forza della boutique Amiral Gestion, fondata a Parigi nel 2003, che a inizio luglio ha fatto il suo debutto in Italia annunciando un solido piano di sviluppo nel nostro Paese, pur senza porsi obiettivi di raccolta. La casa di gestione indipendente, il cui capitale societario è per il 100% in mano ai dipendenti, conta ora 4,2 miliardi di euro in aum e 45 dipendenti di cui 25 tra gestori e analisti, e dispone di una gamma di sei fondi della famiglia Sextant (quattro azionari, un obbligazionario e un multi asset), già distribuiti in Francia e Spagna e per i quali è in corso la fase di registrazione in Italia.

Stile peculiare
Lo stile d’investimento di Amiral presenta diverse particolarità: prima tra tutte un approccio value investing, che consente di analizzare in maniera approfondita le singole società, calcolandone il valore intrinseco tramite l’attenta 76 | gestoridelmese agosto 2018 n bluerating La casa di gestione transalpina annuncia il piano di sviluppo nel nostro Paese Amiral Gestion sbarca in Italia analisi del team di gestione, e di investire solo in limitate occasioni. Le valutazioni delle società si basano su previsioni prudenti e sulla ricerca di un ampio margine tra valore intrinseco e prezzo di mercato, indipendentemente da oscillazioni del mercato, trend macroeconomici e mode. Un approccio decisamente attivo: l’analisi si concentra infatti sulle società che vengono studiate e modellizzate direttamente dai gestori di Amiral Gestion, idee contrarian che, tramite un approccio di lungo termine, sono in grado di offrire un vantaggio competitivo agli investitori. Tutti i fondi sono multitematici, non concentrati su un singolo settore o su un’area geografica, e vengono gestiti da un team d’investimento con il modello dei sub-portafogli, che permette al gestore principale di confrontarsi con i pareri di diversi colleghi, pur restando libero di prendere decisioni in totale autonomia.

Obiettivo Alpha
“Questa strategia, unita alla nostra struttura di partnership e a un team di investimento molto ampio, ci ha garantito la flessibilità necessaria per affrontare lo scenario che ha caratterizzato i mercati finanziari in questi ultimi anni. Siamo felici di poter mettere a disposizione la nostra expertise agli investitori italiani”, ha spiegato Francisco Rodríguez D’Achille, head of institutional business development di Amiral Gestion. “Il nostro obiettivo primario è quello di generare alpha costante nel lungo termine. Il nostro track record è straordinario e desideriamo dimostrare di essere in grado di proseguire in questa direzione, continuando a offrire questi risultati anche in futuro”. François Badelon (nella foto), presidente e fondatore della società, da alcuni anni ha scelto di trasferirsi a Singapore per cogliere le opportunità presenti sui mercati asiatici: “Ho fondato Amiral Gestion nel 2003 e da allora abbiamo sempre cercato di collaborare con i migliori professionisti del settore. È una sfida che non finisce mai e lavoriamo ogni giorno con un team di comprovata esperienza per offrire un importante valore aggiunto ai clienti e raggiungere ottimi risultati”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti over 60, la paura fa 90

Schroders, la sim italiana cala il sipario sul WM

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Cf Webinars, come prepararsi al nuovo anno

Fondi, top e flop del 10/12/18

Btp: un 2019 con tante incognite

Ubi Banca, Massiah apre al matrimonio

Hanno ucciso il Private Banking…

Banche, incubo mega bolla sui derivati

Manovra, parte la caccia ai tagli

Efpa sceglie la Mole

Consulenti, ecco come investire alla velocità del 5G

Enasarco, fuoco incrociato sulla governance

Adesso Tria pensa alle dimissioni

Manovra, stallo nella trattativa fra Italia e Ue

Modric ha bisogno di un consulente finanziario

State Street GA: la felicità previdenziale è nella consapevolezza

Un ex Credem nel mirino di Consob

La fotostory dei Bluerating Awards

Reclutamento, i magnifici 7 di Bnl-Bnp Paribas LB

Fondi, top e flop del 3/12/18

Autonomi ai blocchi di partenza, sperando nel buonsenso

Domani è day 1 della consulenza indipendente

Fideuram ISPB, un bilancio da premiare

Regling: l’Italia non è rischiosa

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

E’ partito l’ITForum a Milano

Bluerating Awards: volti e nomi dei fantastici 85 cf

Private banking, la grande onda è in arrivo

Credit Suisse, altri 30 milioni in Italia

Troppe violazioni e arriva la radiazione per un ex Credem

Manovra, le banche rimbalzano in borsa

BFC EDUCATION: Bluedvisor, una puntata per i consulenti

Ti può anche interessare

Un anno da ricordare per Ubi Pramerica Sgr

Grazie a una raccolta record di 6,7 miliardi di euro, il patrimonio gestito dalla Sgr sale a oltre 5 ...

Amissima rinnova le collaborazioni con Europ Assistance e DAS

Europ Assistance, leader in Italia nel settore dell’assistenza privata, affiancherà Amissima nel ...

Pir, dove hanno investito finora

Studio di Assogestioni sui piani individuali di risparmio, che assorbono tra il 6 e 10% della capita ...