Fondi, colpaccio della raccolta a luglio. Eurizon e Intesa in testa negli afflussi

A
A
A
di Redazione 14 Settembre 2021 | 12:39

Dopo i già importanti risultati di giugno (oltre 5,1 miliardi di raccolta), i fondi sono ancora protagonisti del mese di luglio: con circa 7 mld di euro di raccolta hanno portato l’industria del risparmio gestito a totalizzare 6,4 mld di sottoscrizioni. I flussi entrati nel sistema da inizio anno ammontano complessivamente a 57,7 mld.

Grazie all’effetto combinato della raccolta e dell’attività di gestione, il patrimonio gestito ha messo a segno un nuovo record storico a 2.545 mld. Il 51% delle masse è investito in fondi aperti e chiusi, mentre la quota restante è impiegata nelle gestioni di portafoglio.

A luglio tutte le macrocategorie dei fondi aperti hanno registrato sottoscrizioni. I risparmiatori italiani hanno favorito in particolare i prodotti bilanciati (+2,2 mld), gli obbligazionari (+1,9 mld) e i monetari (+1,7 mld).

I dati arrivano alla vigilia del Salone del Risparmio 2021, in programma dal 15 al 17 settembre a Milano presso il MiCo (Via Gattamelata – Gate 16). L’evento, punto di riferimento per l’industria del risparmio gestito, è intitolato “Da risparmiatore a investitore: la liquidità per costruire nuovi mondi” e costituisce un’occasione di dialogo e di condivisione di idee per analizzare l’andamento e le sfide del settore.

A livello societario la migliore performance del mese è quella del gruppo Intesa Sanpaolo, con oltre 2,7 miliardi (grande il contributo di Eurizon, con oltre 1,8 miliardi) , seguita dal gruppo Generali con oltre 1,5 miliardi (dovuti prevalentemente a flussi sui fondi monetari all’interno dei mandati assicurativi in gestione). Terzo gradino del podio per Anima con oltre 478 milioni. I deflussi maggiori del mese sono invece quelli del gruppo Bnp Paribas, con oltre 1,8 miliardi di uscite.

Saverio Perissinotto, Amministratore Delegato di Eurizon, ha commentato così i risultati della società:

“Il dato di raccolta del mese di luglio conferma l’andamento positivo dei flussi che la società sta registrando da tempo, grazie alla stretta collaborazione tra la nostra struttura e le reti del Gruppo Intesa Sanpaolo in primis, con cui si sta realizzando un importante processo di riconversione della liquidità con un focus crescente sul risparmio gestito.

Altrettanto fondamentale è il contributo degli altri partner commerciali sia in Italia sia in ambito internazionale, dove stiamo riscontrando particolare interesse per le nostre competenze sui mercati finanziari cinesi. Anche sulla clientela istituzionale si evidenzia un dato in crescita, grazie a nuovi mandati avviati nell’ultimo periodo. La focalizzazione di Eurizon su qualità del servizio, innovazione di prodotto e performance continua a favorire il consolidamento del rapporto di fiducia con la clientela istituzionale, retail e private.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bnl Bnp Paribas LB, quanti nuovi ingressi tra i consulenti

Reti, raccolta nel segno dei 5. Fideuram doppia Fineco, IWBank perde nel gestito

BNL- BNP Paribas con WePlanet per l’ambiente

NEWSLETTER
Iscriviti
X