Coronavirus mette al tappeto anche i supereroi Marvel

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Aprile 2020 | 19:00

Coronavirus blocca i nuovi film Marvel

Dopo grandi successi del 2019 come Avengers: Endgame o Spider-Man: Far from Home nulla sembrava poter rallentare la crescita del Mcu (Marvel Cinematic Universe), per la gioia di Disney Company, proprietaria della casa dei supereroi. Eppure la pandemia da coronavirus rischia di avere lo stesso impatto dell’asteroide che per alcuni ha estinto i dinosauri milioni di anni fa.

I supereroi sono inermi di fronte al virus

Come nota il Guardian, di fronte ad una crisi che mette a rischio la vita quotidiana di ognuno di noi, i supereroi, così bravi a combattere cospirazioni segrete, invasioni aliene o eserciti di androidi, sembrano avere ben poche armi a disposizione e, francamente, apparire improvvisamente obsoleti anche perché simbolo di un inno alla responsabilizzazione tramite al collaborazione che il coronavirus sta fortemente mettendo a rischio.

Industria cinematografica nel caos

Anzitutto non sarà semplice superare il caos che al momento regna nell’industria cinematografica mondiale, con cinema ovunque chiusi e “blockbuster” rinviati a data da destinarsi. L’uscita del film su Pantera Nera è così già slittata dal primo maggio al 6 novembre. Poi l’eppeal del genere supereroistico, elevato durante periodi di guerre “vere” (contro eserciti o terroristi che siano), tende inesorabilmente verso zero in situazioni come l’attuale in cui avere una forza sovrumana serve ben poco contro un virus e “fare squadra” fisicamente appare un comportamento a rischio.

Difficile salvare il mondo restando chiusi in casa

Mentre lockdown, distanziamento sociale e inattività forzata rischiano di far collassare l’economia e tutti attendono con ansia che l’apocalisse sanitaria (che ha già fatto quasi 18.300 morti in Italia e oltre 91 mila in tutto il mondo), più che tirare pugni siamo chiamati ad aiutare gli altri e noi stessi mantenendo l’autodisciplina mentre tutti, salvo medici e infermieri, diventano sempre meno “super”. Del resto è difficile immaginarsi impegnati a salvare il mondo, quando si riesce a malapena a immaginare se e quando potremo uscire di casa per andare a visitare parenti e amici.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

4 maggio: in tutto il mondo è il giorno di Guerre Stellari

Coronavirus e Pil: quanto fatturano i settori bloccati

Cinema: Zalone evita il virus, incassi in frenata per gli altri

NEWSLETTER
Iscriviti
X