In Inghilterra più occupazione dopo la Brexit

A
A
A
di Redazione 22 Agosto 2016 | 14:13

Nonostante il risultato del referendum sulla Brexit, in Inghilterra nell’ultimo trimestre la disoccupazione ha continuato a scendere. Nel trimestre aprile-giugno le persone senza lavoro sono state 1,64 milioni, il minimo storico degli ultimi otto anni. A ben vedere il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 4,9%, mentre il tasso di occupazione (74,5%) ha toccato il suo apice.

Positivo anche l’incremento del 2,4% delle retribuzioni medie in giugno, in seguito all’entrata in vigore di un nuovo salario minimo più alto.

In questa prima fase quindi non si è verificato il temuto rallentamento occupazionale pronosticato da alcuni economisti. Vero è che tra il momento del referendum e quello dell’effettiva uscita dell’Inghilterra dall’Ue sotto tutti gli aspetti passeranno due anni quindi sicuramente due mesi sono pochi. E’ innegabile però che quella britannica fino ad oggi ha dimostrato di essere un’economia solida e stabile, come ha sottolineato commentando i dati detto Howard Archer, economista di IHS Global Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti