Fib sulle montagne russe in scia alle parole di Draghi

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 7 Marzo 2019 | 18:00

Lettura e “rilettura” dei dati. Anzi, delle parole di Draghi nel caso specifico. Che se da un lato ha potenzialmente ridato “fiato” all’economia comunitaria e ai listini, e in particolare al Fib salito al test della soglia tecnica e psicologia dei 21.000 bese, dall’altra il nuovo programma di Tltro è stato anche in seconda lettura da alcuni operatori come più debole rispetto alle precedenti simili manovre espansive. Uno scenario che ha il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2019 a ridosso del supporto statico di breve termine posto in area 20.600/20.550 punti.

Dal punto di vista operativo quindi,solo l’eventuale conferma del superamento della soglia dei 21.000 punti favorirebbe invece un allungo del derivato verso quota 21.270 prima e poi in zona 21.500/21.625. Per contro, il cedimento confermato del primo importante livello di supporto a 20.550 potrebbe innescare una correzione con target in zona compresa tra i 20.350/20.335.      G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Fib ed Euro Stoxx 50 in trading range, Dax in recupero

Fib, Dax ed EuroStoxx 50 incrociano al ribasso le medie mobili a 21 sedute

Mercati, Fib, Dax ed EuroStoxx 50 ancora in stand-by

NEWSLETTER
Iscriviti
X