Ftse Mib alle prese con un “inverted hammer”. Le azioni sotto la lente

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 21 Dicembre 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela inverted hammer che fotografa una seduta priva di spunti operativi nel giorno delle scadenze tecniche. L’indice interrompe la serie di due settimane negative archiviando in verde (+1.26%) una ottava condizionata dagli eventi analizzati in questo articolo

Graficamente dopo il violento rialzo di novembre i prezzi sono entrati in stallo. In particolare un rettangolo di circa 800 punti, sviluppato fra area 21.600 e 22.400, accoglie i prezzi nelle ultime 24 sedute. Solo la fuoriuscita dei corsi da questo box, innescherà una nuova fase direzionale.

Probabilmente il breakout sarà rimandato al 2021 in quanto nelle 6 sedute restanti che ci accompagnano alla fine di questo anno nefasto, i volumi e la volatilità potrebbero scarseggiare poichè la maggior parte degli operatori avrà “tirato i remi in barca”. Operativamente abbiamo in portafoglio il 100% della liquidità in attesa di presentino interessanti opportunità in termini di rischio/rendimento.

Tra i titoli tecnicamente interessanti in ottica di breve si segnala:

CNH Industrial, come previsto, accelera violentemente a seguito del breakout della resistenza a 9.5 euro. Chi fosse intervenuto fissi stop loss a 9.32 euro e primo target a 10 euro.

Ferrari disegna un Engulfing Bullish che riporta i prezzi a contatto con i massimi assoluti. Il superamento di area 185 euro potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Violente prese di profitto colpiscono Pirelli che disegna una Long black e chiude un ribasso del 6.19%. Attendiamo un veloce consolidamento che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Fra i titoli più shortati di Piazza Affari, attenzione a Leonardo che torna al terzo posto dopo che  Sandbar Asset Management ha dichiarato di aver venduto allo scoperto lo 0.55% del capitale.

Atlantia archivia la peggior seduta delle ultime 6 (-6.66%). Monitoriamo il supporto in area 14 euro sul quale potremmo assistere a un tentativo di reazione degli acquirenti.

Fra le Mid Cap, i titoli preferisti dal nostro DRA (Dynamic Rating Analysis) sono: Cucinelli, Hera e Piaggio.

A cura di Pietro Di Lorenzo ( www.sostrader.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, per il Ftse Mib è ora cruciale la tenuta dei 24.000 punti

Fib al test del supporto di medio termine. Dax ed Euro Stoxx in stand-by

Borse internazionali: il punto tecnico settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X