Banche italiane, Fitch storce il naso

A
A
A
di Matteo Chiamenti 6 Settembre 2018 | 09:03
La società di rating ha recentemente peggiorato l’outlook sulle 5 importanti realtà nostrane

Dopo che lo scorso 31 agosto 2018 Fitch Ratings (Fitch) ha confermato il rating a lungo termine dell’Italia a “BBB”, è arrivata nella serata di ieri la notizia della variazione in negativo dell’outlook (portandoli da “stabile” a “negativo”) su cinque importanti realtà bancarie italiane: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Credem e Bnl.

La revisione, spiega l’agenzia di rating, segue quella analoga operata per l’Italia lo scorso 31 agosto e riflette la visione per cui “le banche subiranno probabilmente un downgrade se il giudizio sull’Italia sarà abbassato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bnl Bnp Paribas LB, quanti nuovi ingressi tra i consulenti

Fondi, colpaccio della raccolta a luglio. Eurizon e Intesa in testa negli afflussi

Reti, raccolta nel segno dei 5. Fideuram doppia Fineco, IWBank perde nel gestito

NEWSLETTER
Iscriviti
X