Fisco, offensiva su partite iva e flat tax

A
A
A
di Hillary Di Lernia 12 Dicembre 2019 | 12:13

In arrivo controlli a tappeto per contrastare l’evasione fiscale. Come ogni anno il Fisco ha predisposto le “linee guida” per programmare i controlli e le verifiche fiscali del 2020 dell’Agenzia delle Entrate. Ma quest’anno ci sono novità rispetto agli anni scorsi.

Ad esempio, il Governo nella nuova legge di Bilancio si è impegnato a reperire ben 3 miliardi di euro, oltre ai “consueti” 13 miliardi di euro derivanti dalle tradizionali attività di prevenzione e di recupero di imposte sottratte, in merito alla lotta all’evasione.

Nel mirino dei controlli che saranno effettuati il prossimo anno finiranno inizialmente quelle categorie con regime tributario meno dettagliato ed analitico e che perciò richiedono un maggior lavoro di approfondimento: dunque i forfettari in regime di flat tax e coloro che, sottoposti agli Isa, fanno emergere scostamenti di rilievo.

Altri controlli riguarderanno gli autonomi, soprattutto per quanto riguarda i casi di mancata presentazione della dichiarazione dei redditi o della dichiarazione Iva da parte di chi ha inviato lo spesometro o ha comunque ricevuto compensi certificati da un sostituto d’imposta. Inoltre, gli uffici territoriali avranno a disposizione le informazioni sui soggetti che, dopo aver ricevuto un alert dal Fisco nel corso del 2015, non hanno né regolarizzato né giustificato la propria posizione.

Quindi, ancora più attenzione nel 2020.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X