Deutsche Bank: lo strategist che vuole tassare gli smart worker

A
A
A
Avatar di Redazione 12 Novembre 2020 | 12:26

Luke Templeman, strategist di Deutsche Bank ha una proposta per salvaguardare il sistema produttivo: una tassa del 5% su chi lavora in modalità smart. “Da anni abbiamo bisogno di una tassa sui lavoratori da remoto”, ha sottolineato Templeman, ripreso da MF “e il Covid lo ha reso evidente a tutti”.

Parole destinate a fare discure, ma nell’ottica di Templeman, gli incassi sarebbero destinati a chi rischia di perdere il posto di lavoro e a chi proprio non può lavorare da casa, in genere chi svolge un lavoro manuale, inevitabilmente costretto a entrare in contatto con altri esseri umani e ha pertanto maggiori probabilità di finire contagiato dal Covid. Poiché chi lavora da casa risparmia le spese per trasporti e pranzo, sostiene Templeman, questa tassa non sarebbe affatto punitiva.

E voi come la pensate? Scrivetecelo, come sempre, nei commenti

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti, Fineco sale in cattedra con gli afflussi

Deutsche Bank FA, quanti nuovi volti per la rete

Deutsche Bank, cinquina di lusso per il private

NEWSLETTER
Iscriviti
X