Il Fib tenta un’inversione rialzista. I prossimi target tecnici del future

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Gennaio 2016 | 17:30

Le parole di Draghi hanno favorito un inversione di rotta del Fib, il future sull’indice Ftse Mib, rimbalzato dopo aver toccato un minimo intraday a 17.825 punti oltre la soglia di 18.500. Un movimento che ha permesso ai corsi di chiudere il gap ribassista aperto a 18.540 nella precedente seduta.

Per proseguire nella fase di recupero il derivato necessita però di ulteriori conferme, a cominciare dal superamento della soglia tecnica e psicologica dei 19.000 punti, livello oltre il quale i prossimi target sarebbero individuabili a 19.370 in prima battuta e, successivamente, in zona 19.565/19.810.

Per contro, l’eventuale ritorno all’interno del canale discendente iniziato lo scorso 13 gennaio (che avverrebbe con un ritracciamento dei corsi sotto quota 18.500) favorirebbe la continuazione del downtrend di fondo con obiettivi inferiori alla soglia dei 18.000 punti.    G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
Fib

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mutui prima casa giovani: la garanzia dallo Stato scende all’80%

Draghi, rebus incentivi M&A

Mercati: spread oltre quota 100. Gli Etf per sfruttarne la risalita

NEWSLETTER
Iscriviti
X