Continui afflussi sulle commodity ma il settore energy va in controtendenza

A
A
A
di Finanza Operativa 12 Maggio 2016 | 12:00

A cura di Etf Securities

Gli afflussi sugli ETP sull’oro hanno registrato riscatti soltanto in due settimane del 2016, e hanno raggiunto il livello complessivo di 1.9 miliardi di dollari americani. Il rally dell’oro sembra essere destinato a continuare, poiché il mercato risponde ai più deboli dati economici negli Stati Uniti.  I dati sul mercato del lavoro negli USA , sorprendentemente al ribasso, manterranno elevata l’incertezza sulla politica della Fed americana e sicuramente sosterranno l’oro, poiché sembra probabile un rafforzamento dell’inflazione negli Stati Uniti. Il prezzo dell’oro comunque deve superare la soglia dei 1300 dollari americani all’oncia perché la fiducia nel metallo prezioso resti elevata. Con i numerosi indicatori economici in attesa di essere rilasciati questa settimana dagli Stati Uniti, la Cina, l’eurozona e il Regno Unito, qualsiasi  dato deludente determinerà un rialzo dell’oro.

Gli afflussi sul palladio raggiungono il livello maggiore da novembre 2015. Per quanto modesti, gli afflussi, pari a 3.0 milioni di dollari americani, rappresentano la seconda settimana consecutiva di afflussi, al livello maggiore da novembre 2015. Le vendite di automobili sono state forti,  quelle americane di veicoli leggeri sono aumentate del 5% il mese scorso (il 4% anno su anno), secondo Autodata. Nelle prossime settimane i metalli del gruppo del platino potrebbero ricevere un rinnovato sostegno, con l’incombere della cosiddetta “stagione degli scioperi” nell’industria estrattiva in Sud Africa. Le nuove trattative sui salari dovrebbero avvenire a giugno, quando scadranno gli accordi attuali. Tutti i segnali indicano negoziati difficili, che hanno condotto a scioperi e a un calo nella produzione del maggior Paese estrattore di PGM al mondo.

Il settore energetico va controcorrente, segnando la quarta settimana consecutiva di deflussi guidati dagli ETP sul petrolio. Gli ETP sul petrolio hanno mostrato una maggiore tendenza al profit-taking, con i prezzi intorno ai 45 dollari americani al barile. I deflussi della scorsa settimana, pari a 38.7 milioni di dollari americani, portano i deflussi del mese scorso a 236 milioni di dollari americani. I prezzi del greggio hanno ricevuto un sostegno alla fine della scorsa settimana, quando un incendio ha minacciato una quantità non significativa della produzione delle oil sand canadesi, ma tale supporto dovrebbe svanire con l’aumento dei volumi delle scorte di petrolio americano.  I deflussi della scorsa settimana, pari a 38.7 milioni di dollari americani, portano i deflussi dell’ultimo mese a 236 milioni di dollari americani. L’80% dei deflussi della scorsa settimana sono stati riscatti dagli ETP sul WTI.

Le esposizioni ai metalli industriali diversificati guidano il settore con oltre 34.1 milioni di dollari americani di afflussi. La contrazione dei fondamentali in un’ampia gamma di metalli industriali ha indotto gli investitori a ottenere ampie esposizioni nel settore, tanto che gli afflussi negli ETP sul  paniere dei metalli industriali si collocano al terzo posto fra i più ampi mai registrati. Il rame resta la scelta preferita per le esposizioni ai metalli industriali, riprendendo il trend degli afflussi, che sono stati pari a 5.6 milioni di dollari americani la scorsa settimana.

Flussi Etc commodity

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti