Morningstar, fondi e ETP: raccolta da 728 mln di dollari nel 2016

A
A
A
di Finanza Operativa 10 Marzo 2017 | 14:30

a cura di Morningstar

Morningstar ha pubblicato la quinta edizione del Global Asset Flows Report che esamina i flussi 2016 dei fondi comuni di investimento ed ETP a livello globale. La raccolta totale è stata pari a 728 miliardi di dollari, in calo rispetto ai mille miliardi del 2015. L’industria fondi Usa ha attratto 288 miliardi di dollari (contro i 260 miliardi del 2015). Il resto dei flussi è stato distribuito abbastanza equamente tra le altre tre grandi aree analizzate da Morningstar: fondi cross-border, Europa e Asia con flussi, rispettivamente, pari a 138, 103 e 134 miliardi di dollari.

“Il 2016 è stato un anno di crescita debole in tutto il mondo, su cui ha pesato l’incertezza dovuta anche agli straordinari eventi politici,” ha così commentato Alina Lamy, Senior markets analyst di Morningstar. “Gli investitori hanno reagito a questo contesto volgendo lo sguardo verso le attività meno rischiose in attesa di un aumento dei tassi di interesse e uscendo dai fondi azionari, nonostante un andamento positivo delle Borse. Significativo è stato l’incremento del reddito fisso che ha registrato i maggiori flussi nel 2016 e delle commodity, la categoria con il più alto tasso di crescita, grazie ai forti flussi fluiti nei prodotti specializzati sui metalli preziosi”.

I punti salienti del Morningstar Global Asset Flows Report 2016 sono:

  • La mappa dei flussi globali, in termini di asset class, si discosta di molto rispetto al 2015. Nel 2016 sono stati i fondi obbligazionari a fare la parte del leone con +412 miliardi, seguiti dai monetari (+196 miliardi). Nel 2015, invece, ad avere la meglio erano stati gli azionari con una raccolta netta pari a 346 miliardi di dollari e i bilanciati (167 miliardi). Nel 2016 il tasso di crescita organica (che misura i flussi in percentuale degli asset iniziali) più alto è stato registrato dalle commodity con il 25,7%.
  • Vanguard è stato il protagonista assoluto che ha beneficiato del trend positivo che ha interessanto le strategie indicizzate. In un anno, ha raccolto 317 miliardi di dollari, più dell’intera industria nel suo complesso. Al secondo posto si colloca BlackRock/iShares con flussi netti totali per 154 miliardi. State Street ha migliorato la sua posizione rispetto al 2015 e si afferma per il più veloce tasso di crescita pari al 12.5% nel 2016.
  • In linea generale, tutte le società che hanno espanso la loro offerta per includere anche ETP e strategie low cost hanno registrato flussi positivi, mentre quelle del segmento degli active manager hanno sofferto deflussi importanti, come Franklin Templeton che ha subito perdite nette pari a 72 miliardi di dollari.
  • Negli Stati Uniti, gli index fund hanno attratto 492 miliardi nel 2016. Per contro, quelli gestiti attivamente hanno visto defluire 204 miliardi. In Asia, Europa e nei fondi cross border, invece, l’approccio attivo ha battuto quello passivo.
  • La più grande discrepanza tra flussi attivi e passivi è stata registrata dai comparti azionari, con 390 miliardi di dollari fluiti nelle strategie indicizzate e 423 miliardi in uscita da quelle attive. Al contrario, il reddito fisso a livello globale ha attratto flussi su entrambe.
  • I fondi con un Morningstar Rating™ di 4 e 5 stelle hanno raccolto nel 2016 rispettivamente 127 e 221 miliardi di dollari, mentre quelli con 1, 2 e 3 stelle hanno subito deflussi. Similarmente, i fondi con un Morningstar Analyst Rating Gold e Silver hanno attratto flussi significativi (29 e 14 miliardi, rispettivamente).
  • Gli asset in ETP hanno proseguito la crescita, raggiungendo i 3,6 mila miliardi a livello globale nel 2016. Un segnale che gli investitori sono sempre più sensibili al fattore costi.

Il Morningstar Global Asset Flows Report si basa sugli asset di oltre 4 mila fondi domiciliati in 85 paesi del mondo. Il report rappresenta più di 95 mila portafogli raccogliendo oltre 240 mila classi e racchiude una delle visioni più complete sull’offerta in America, Asia, Europa e fondi cross-border. Morningstar stima I flussi netti per i fondi comuni calcolando la variazione degli asset non collegate alla performance del fondo e I flussi netti per gli ETP prendendo in considerazione la variazione delle azioni in circolazione.

Per leggere l’intero report, clicca qui. Per maggiori informazioni sui Morningstar Asset Flows, visita il sito http://global.morningstar.com/assetflows.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etp, raccolta in calo per il secondo mese consecutivo

Etp, 21Shares: trading sul Bitcoin con Aquis Exchange e Ghco

Etp, WisdomTree quota due prodotti su Bitcoin ed Ether all’Euronext

NEWSLETTER
Iscriviti
X