Le azioni che esploderanno grazie a Millennials e Centennials

A
A
A
di Daniel Settembre 31 Agosto 2016 | 09:44

A breve molta ricchezza passerà nelle mani dei Millennials e gli analisti di Bank of America Merrill Lynch hanno preparato una lista di titoli azionari su cui gli investitori dovrebbero puntare quando quel giorno arriverà.

“Ci sono 2 miliardi di Millennials in tutto il mondo e hanno superato Boomers come la più grande generazione vivente nella storia degli Stati Uniti,” scrive il team della banca americana. “Ma abbiamo bisogno di preparare l’ascesa dei 2,4 miliardi di “Centennials” (quelli nati a cavallo del secolo e che potrebbero vivere oltre 100 anni). Abbracciano la diversità, la sostenibilità, la globalizzazione, la tecnologia, nuovi modelli di business e l’imprenditorialità come nessuna generazione. E sono economicamente ottimisti”. Non solo. È previsto che il loro reddito sarà quasi il triplo nei prossimi 15 anni, passando da 21 miliardi di dollari nel 2015 a 62 miliardi di dollari entro il 2030. Ecco allora le azioni che beneficeranno di questo passaggio storico.

Tech
Queste generazioni sono cresciute con gli smartphone e social media. Aziende come Apple, Facebook, Partita Group, Amazon.com e Netflix sono le azioni da cui si potrebbe trarre vantaggio.

Consumatori emergenti
Queste generazioni hanno un approccio diverso all’acquisto. Cercano e comprano online, hanno un focus su salute e benessere e gli piace viaggiare. Alcuni dei nomi che potrebbero beneficiare sono American Eagle Outfitters, Expedia, Target Corp., Starbucks Corp., Fitbit e Under Armour.

Immobiliare
In ogni caso queste generazione alla fine compreranno case. I nomi che sono in gioco qui includono Home Depot, Lowe Companies, Masco e Toll Brothers.

Istruzione
Sono più istruiti e probabilmente danno tanto valore alla formazione, quindi ci sono un certo numero di azioni che potrebbe vedere una spinta: Bright Horizons Family Solutions, Adobe Systems, Alfabeto, HP e Microsoft.

Finanza
Infine, queste generazioni sono quelli che prestano maggiore attenzione alla tecnologia finanziaria, o startup “FinTech”. Si rivolgeranno con molta probabilità ad una fonte alternativa per un prestito o utilizzarenno i robo-advisor. Alcuni dei nomi di questo settore includono First Data e On Deck Capital.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X