Credit Suisse: Grecia può far perdere il 7% alle borse

A
A
A

Se in questi giorni l’incertezza sull’esito del referendum greco può far perdere un 7% circa ai listini europei dai livelli di venerdì, a medio termine il tema resta la crescita

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 giugno 2015 | 09:29

A BREVE POSSIBILE CALO DEL 7% DELLE BORSE – Quanto può pesare l’incertezza sul referendum greco e sulle sue possibili conseguenze (richiesta di un nuovo bailout, se l’attuale non dovesse essere prorogato oltre la scadenza naturale odierna, o uscita di Atene dall’euro) sui listini europei? Se lo sono chiesti gli esperti di Credit Suisse che in una nota ricordano come sino a venerdì le borse del vecchio continente assegnassero solo il 20% di probabilità implicita che Atene facesse default e dovesse poi uscire dall’euro. Ora, in attesa del verdetto delle urne, la probabilità implicita potrebbe tendere al 50%, il che implicherebbe un calo degli indici di borsa di circa il 7% rispetto ai livelli di venerdì scorso.

A MEDIO TERMINE OCCHIO ALLA CRESCITA – Ciò che preoccupa maggiormente gli esperti è tuttavia che i listini europei non appaiono eccessivamente a buon mercato in base agli utili prospettici anche se scontano una crescita del Pil di solo lo 0,5% nel corso del 2015. Se la crescita dovesse comunque rafforzarsi per i listini europei è probabile una lunga fase rialzista nei mesi a seguire. A livello di paesi, attenzione alla Francia, che resta uno dei paesi più esposti nei confronti della Grecia, mentre in caso di ulteriori debolezza il suggerimento è di accumulare titoli italiani, in particolare del comparto bancario.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Ti può anche interessare

Snam in luce nel giorno del debutto di Italgas

Snam sale a Piazza Affari nel giorno del debutto di Italgas, che però finisce sulle montagne russe ...

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

STERLINA DIETRO FRONT – Che succede alla sterlina? Dopo il dato di stamane dell’inflazione d ...

Mps soffre ma non crolla nel dopo referendum

MPS IN FORTE AFFANNO – Come ampiamente previsto la bocciatura della riforma costituzionale fa ...