Credem, l’educazione si tinge di rosa

A
A
A

A Reggio Emilia una giornata di formazione tutta al femminile organizzata dalla Banca con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e Global Thinking Foundation

Avatar di Redazione2 ottobre 2018 | 11:30

Appuntamento per il 2 ottobre presso l’auditorium della sede Credem di Via Emilia San Pietro 6 a Reggio Emilia una giornata dedicata all’educazione finanziaria per le donne, denominata “Donne al quadrato”. L’evento è organizzato dalla banca in collaborazione con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, costituita su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana per promuovere l’educazione finanziaria e Global Thinking Foundation, che ha l’obiettivo di sostenere, patrocinare e organizzare iniziative e progetti finalizzati all’alfabetizzazione finanziaria.

L’incontro, a cui parteciperanno oltre 250 donne, sarà strutturato in quattro moduli legati all’educazione finanziaria in chiave femminile: la finanza e la comunicazione nell’era dell’industry 4.0, la SWOT Analysis (analisi delle forze, debolezze, opportunità e rischi correlati all’attività d’impresa), l’analisi del mercato del lavoro per le start up e le fonti finanziamento. La partecipazione è aperta alle principali associazioni femminili del territorio, Imprenditrici e Donne Dirigenti in Azienda, European Women’s Management Development, Soroptimist, Zonta, all’Assessorato Pari Opportunità del Comune attraverso specifiche partnership di partecipazione e sarà patrocinata dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia.

All’appuntamento, che si tiene nella settimana mondiale dell’investitore e durante il mese dedicato all’educazione finanziaria, interverranno il Direttore della Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio Giovanna Boggio Robutti, il Presidente di Global Thinking Foundation Claudia Segre, il Co-Fondatore di Dress for Success Tiziana Bocus ed il Presidente di Credem Lucio Zanon di Valgiurata.

L’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU prevede 17 obiettivi di sviluppo sostenibile da raggiungere entro il 2030 ed uno di questi è proprio finalizzato a fornire un’istruzione qualificata, equa ed inclusiva, promuovendo opportunità di apprendimento permanente per tutti”, ha dichiarato Lucio Zanon di Valgiurata, Presidente Credem. “Sperimentiamo ogni giorno, anche nella nostra attività di impresa, con le persone che lavorano con noi, la costante evoluzione del mondo del lavoro e la necessità di mantenere una formazione continua, che consenta di rimanere competitivi aggiornando costantemente il bagaglio delle competenze, in tutti gli ambiti e in qualunque fase della vita. Il Gruppo Credem nel 2017 ha erogato oltre 305 mila ore di formazione alle oltre 6.000 persone del nostro Gruppo, attraverso un modello di competenza che privilegia visione d’insieme, autonomia decisionale, metodo e risultato. In questo contesto è importante che anche l’ambiente sociale col quale quotidianamente interagiamo sia pronto a crescere ed evolvere, a garanzia di una reciproca comprensione di linguaggi, bisogni, aspettative. Per questo abbiamo indirizzato e definito una programmazione volutamente rivolta alle donne i cui contenuti verteranno sulla pianificazione professionale”, ha concluso Zanon.

Il Gruppo Credem, con sede a Reggio Emilia, è uno dei principali gruppi bancari privati italiani quotati attivo in tutte le aree del banking commerciale ed, attraverso le sue controllate, nel risparmio gestito, leasing, factoring e assicurazioni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sgr, reti e consulenti sotto la lente della Consob

I consulenti non sanno vendere le small cap

Polizze vita, tra i consulenti vanno a ruba

Consulenti, cresce la minaccia dei robo advisor

Oggi su BLUERATING NEWS: Mifid 2 sotto la lente

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Anasf, prosegue Pianifica la Mente

Consulenti, maggio caldo per la vigilanza

Consulenti, Efpa meeting in rampa di lancio

Consulenti, maggio fa il pieno di fee only

Consulenti, CheBanca! ospita Anasf a Napoli

Consulenti, ecco come banche e reti fanno pressioni commerciali

Azimut, faro su Londra

I sindacati contro Poste Italiane: troppe pressioni commerciali ai consulenti

Consulente, se nasci quadrato puoi morire tondo

Consulenti rassegnatevi: conta solo il portafoglio

Consulenti, i segreti di un giovane talento Widiba

Credem: banca e rete, sinergie vincenti

Consulenti, Widiba finalmente in utile

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Fed, sui tassi porta in faccia a Trump

Consulenti: diversificare con le polizze, vi insegno come

Prosegue lo sviluppo della rete Banco Desio

Widiba alla bolognese

Reti Champions League, collegamenti impossibili

La consulenza a doppio malto

Consulenti, persona giuridica? Anche no

Consulenti, una nuova alternativa per chi vuole uscire dalle reti

Consulenti: come e perchè far fare un check-up patrimoniale

Mediolanum, Doris come Capitan America

Azimut, vincenti perché indipendenti

Consulenti: se tu recluti, io ti pago

Bufi: è un’Anasf pragmatica

Ti può anche interessare

Fideuram a misura di Millennial

Fideuram Asset Management ha recentemente presentato un nuovo prodotto: Fonditalia Millennials Equit ...

Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Un cliente chiede come limitare i danni dopo la revoca della carta di credito. ...

Quando l’educazione finanziaria incontra la Chiesa

Tra le iniziative di particolare interesse volte a sviluppare una conoscenza di base riservata all'E ...