I migliori fondi per Performance a 3 anni

A
A
A
Avatar di Samuele Camellini 19 Novembre 2008 | 18:00
Sono 31 i fondi con rendimento netto in euro superiore a 10% nell’ultimo triennio. Prevalgono i fondi azionari (23), in particolare quelli investiti in Cina (14) e 4 di questi fondi hanno reso oltre il 25%. Dexia Bonds Slovakia è il miglior obbligazionario (+25,59%)

AZIONARI CINA
La forte discesa dei mercati che caratterizza gli ultimi mesi non ha impedito ai fondi specializzati in quest’area di primeggiare nella classifica di rendimento nell’orizzonte temporale a tre anni.
In realtà, il listino cinese -così come quelli di Hong Kong e Taiwan- ha toccato il massimo alla fine di ottobre ’07, per poi dimezzare il proprio valore nel corso dell’ultimo anno senza soluzione di continuità, ma la grande crescita del biennio precedente l’ultimo anno consente ai fondi in oggetto di primeggiare.
Sono 4 i fondi in vetta, tutti con rendimenti superiori al 25%. Il primo in assoluto è JP MORGAN FUNDS JF CHINA FUND (+33,89%), seguito da FIDELITY FUNDS – CHINA FOCUS FUND (+33,68%), GESTIELLE CINA (+26,65%) e ABN AMRO CHINA EQUITY FUND (+26,35%).
Il primo fondo investito nella Grande Cina (Cina, Hong Kong e Taiwan) è FIRST STATE GREATER CHINA GROWTH FUND (+19,26%) in sesta posizione.

DEXIA BONDS SLOVAKIA
Il mercato obbligazionario dei paesi dell’Est Europa ha visto crescere significativamente il proprio valore nell’ultimo triennio, in particolare per le realtà convergenti in area euro. Lo scenario dei titoli di debito degli emergenti europei è mutato a partire da agosto di quest’anno con una flessione che ha raggiunto i minimi il 23 ottobre (-16,15% dal 1 agosto), per poi risalire del 9,06% al 31 ottobre.
L’alta volatilità al ribasso che ha caratterizzato i mercati dell’ex blocco comunista nell’ultimo periodo, non ha però riguardato la Slovacchia e il fondo in oggetto ha continuato la propria crescita chiudendo il triennio a +25,59%. Il secondo miglior fondo dell’area, RAIFFEISEN OBBLIGAZIONARIO EUROPA DELL’EST, si ferma a +10,30%.
Il comparto di Dexia Bonds Sicav investe la quasi totalità del proprio patrimonio in titoli di Stato della Repubblica Slovacca, prevalentemente su scadenze inferiori a dieci anni, espressi in corona slovacca o euro.

FONDI A RITORNO ASSOLUTO
L’obiettivo dei fondi absolute return è offrire un rendimento superiore a un target, di solito la performance dei titoli di stato a breve scadenza o il tasso interbancario, in alcuni casi maggiorato di uno spread.
Sono 3 i fondi rientranti in questa tipologia ad aver garantito un rendimento significativo. Si tratta di TEMPLETON GLOBAL BOND FUND (+19,04%), VEGAGEST FLESSIBILE (+16,47%) e TEMPLETON GLOBAL TOTAL RETURN FUND (+14,90%).

FRANKLIN TEMPLETON INVESTMENT FUNDS SICAV
Questa società di gestione è l’unica a presentare 5 fondi nella classifica dei top performer. Ai due fondi già citati si aggiungono TEMPLETON CHINA FUND (+14,56%), FRANKLIN INDIA FUND (+11,78%) e TEMPLETON LATIN AMERICA FUND (+11,60%).

AZIONARI SETTORIALI
Troviamo 2 fondi in classifica: FORTIS L FUND EQUITY UTILITIES EUROPE (+14,22%) e PICTET FUNDS (LUX) BIOTECH (+12,75%).
I settori di riferimento hanno segnato ritorni importanti negli ultimi anni, incassando poi perdite per le note tematiche degli ultimi mesi.
Il comparto di FORTIS L FUND SICAV ha sempre mantenuto un rendimento superiore rispetto al mercato, accentuando però le perdite con la prima forte discesa del mercato, verificatasi a partire dal 9 gennaio di quest’anno, e con il secondo ribasso significativo a partire dal 2 ottobre. L’esposizione prevalente su titoli growth, ma di grandi dimensioni, e un beta di 1,15 nel triennio giustificano queste forti oscillazioni, per quanto la volatilità (15,87% mensile annualizzata) non sia particolarmente elevata, tenuto conto delle condizioni dei mercati.
In parte diverso il discorso per il fondo di PICTET FUNDS (LUX) SICAV. Anch’esso, in realtà, ha costantemente sovraperformato il mercato. Tuttavia, dal 26 settembre di quest’anno a fine ottobre il fondo ha incassato una perdita del 18,51%, a fronte di un mercato (MSCI AC World Biotechnology) cresciuto nello stesso periodo del 5,69%. Considerando poi i massimi raggiunti il 14 agosto ’08, il fondo segna -24,48% con il mercato in flessione del 1,51%.
Va però detto che dal 30 dicembre ’05 al 14 agosto 2008 PICTET FUNDS (LUX) BIOTECH ha prodotto un rendimento di +44,52%, mentre il mercato si è fermato a un modesto +0,48%.
Incidono sull’andamento del fondo la presenza in portafoglio di titoli growth di piccole e medie dimensioni, mentre il beta è in linea con il mercato (0,99 a tre anni).

Per approfondimenti sulle logiche di valutazione dei fondi, si consiglia la lettura della metodologia Bluerating.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi comuni, in Italia massima spesa e minima resa

I migliori fondi, la classifica top 20 Italia

Fondi comuni, a sorpresa l’Europa raddoppia le masse del 2008

Fondi, la grande sfida dei costi

Assogestioni, patrimonio al top. Generali sempre al comando

Asset allocation, guadagnare giocando in difesa

BlackRock, utile giù ma crescono gli asset

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 16/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 9/07/2019

Fondi comuni: vincitori e vinti di metà anno

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 6/06/2019

Franklin Templeton, Todeschini nuovo etf sales specialist

Gestori in vetrina – Schroders

Gestori in vetrina – State Street Global Advisors

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 7/05/2019

Gestori in vetrina – Natixis IM

Mirabaud, super utile per celebrare il bicentenario

Investimenti, Robeco: 4 temi di engagement sui quali puntare

Pramerica, passo avanti nella sostenibilità

Candriam, un 2018 nel segno della crescita

Bnp Paribas AM: tanti saluti al carbone

Allianz GI: Linker per l’Italia, D’Avenia vola negli States

Salone del Risparmio 2019, ecco i temi chiave di Assogestioni

Anima, un bilancio coi fiocchi

BFC Education, questa sera Marcialis parlerà di oneri dei prodotti del risparmio gestito

Esg e risparmio gestito si fondono al Salone del risparmio 2019

Castle Mount LP completa il quarto closing

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Franklin Templeton

ConsulenTia19, gestori in vetrina: La Financière de l’Echiquier

Fondi d’investimento, top e flop del 18/02/19

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Columbia Threadneedle Investments

Cari gestori, tagliate le fee

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Schroders

NEWSLETTER
Iscriviti
X