Svizzera, la Banca Nazionale aumenta le riserve in valuta estera

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Novembre 2017 | 14:00

Le riserve in valuta estera in possesso della Banca Nazionale Svizzera (Bns) sono fortemente aumentate in ottobre, salendo a 741,5 miliardi di franchi, 17 in più facendo il paragone con lo scorso mese di settembre.

Da inizio anno, l’incremento è stato di 96 miliardi, con riduzioni solo in gennaio, maggio e giugno, specifica martedì l’istituto d’emissione, aggiungendo che l’insieme degli accantonamenti, oro escluso, è passato a 747 miliardi.

Dai dati non si può però capire, come riportato dal sito della Rsi, se la Bns sia intervenuta sul mercato per indebolire la moneta nazionale e, se lo ha fatto, in quale misura. Spesso, la ragione principale della crescita è infatti da ricercare negli sviluppi dei corsi delle valute.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Svizzera: Bns fa il pieno di utili nel primo semestre

Mercati, Svizzera: cauto ottimismo della BNS per quest’anno e il 2022

Banche, trimestre di pieno recupero per la Bns

NEWSLETTER
Iscriviti
X