Ue, le nuove regole sugli aiuti di Stato saranno testate dal settore aereo

A
A
A
di Stefano Fossati 25 Maggio 2020 | 13:00

A cura di Elisa Belgacem, Credit Strategist di Generali Investments

La Commissione europea ha pubblicato un nuovo quadro temporaneo circa gli aiuti di Stato, per agevolare gli Stati membri nel supportare le rispettive economie con meno vincoli e contenere il più possibile il collasso economico, a condizione che l’azienda target sia in difficoltà a causa del Covid-19. I governi possono supportare le aziende tramite l’immissione diretta di capitali o tramite obbligazioni subordinate.

Le restrizioni ai viaggi hanno messo a dura prova il settore delle compagnie aeree, con diversi attori già in trattative con i rispettivi governi per discutere i piani di salvataggio. A tale proposito, il “pacchetto Lufthansa”, ancora in attesa dell’approvazione di Bruxelles, sarà esaminato a fondo in quanto include per la prima volta un aiuto di Stato sotto forma di debito subordinato. Tuttavia Lufthansa aveva già emesso titoli subordinati a investitori retail e il quadro temporaneo attuale rimane ambiguo circa la seniority relativa rispetto ai bond pubblici, mentre in teoria il coupon dovrebbe essere sospeso insieme al dividendo fino a quando gli aiuti di Stato non saranno rimborsati.

Se le richieste di aiuti di Stato dovessero rimanere contenute nel settore aereo, prevediamo che il mercato corporate hybrid continuerà a fare bene rispetto ai titoli BB, poiché il rischio di default continuerà a pesare sui titoli high yield in futuro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dalla Ue 6,2 miliardi di aiuti per Pmi e autonomi italiani

Fase 2: se non si passerà dagli annunci agli aiuti l’Italia rischia il crack

Recovery Fund: perchè l’Italia rischia più di tutti

NEWSLETTER
Iscriviti
X