Recovery Fund: raggiunto l’accordo, all’Italia 208,8 mld di euro. Piazza Affari allunga il passo

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Luglio 2020 | 08:00

Deal!“, ha twittato il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel. Il Recovery Fund, il pacchetto di aiuti studiato per sostenere i Paesi più duramente colpiti dalla crisi economica innescata dalla pandemia di Coronavirus, è stato approvato. E il  valore complessivo è rimasto pari a 750 mld di euro, come originariamente proposto dalla Commissione europea e portato avanti da Germania, Francia, Italia, Spagna e Portogallo.

Per convincere i cosiddetti frugal, ovvero Olanda, Austria, Danimarca, Svezia e Finlandia si è però dovuto sbilanciare il rapporto tra trasferimenti e prestiti a favore di questi ultimi. Nel dettaglio, i trasferimenti scendono da 500 a 390 mld di euro mentre i prestiti salgono da 250 a 360 mld.

L’Italia ottiene 208,8 mld di cui 81,4 di trasferimenti e 127,4 di prestiti. Più in particolare, nel nostro Paese arriveranno 63,5 mld di euro in sovvenzioni e 127,4 mld di prestiti.

L’ascesa dell’euro/dollaro

Colpo di reni per il cambio tra Euro e dollaro (Eur/Usd), salito fino a quota 1,1470, livello ormai prossimo al top dello scorso marzo di quota 1,15.

Il trend dell’Eur/Usd nel medio termine

Piazza Affari torna sui liveli di inizio marzo

Colpo di reni anche per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, che ha superato di slancio la soglia tecnica e psicologica dei 21.000 punti base. In questo caso i prossimi target sono individuabili in zona 21.580/21.885. Stop loss o stop and reverse da posizionare a 20.260.

Il trend del Fib nel medio periodo

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ClubDealOnline, accordo con Prometeia per rendere ESG il processo di selezione delle società

Banche, Aidexa sigla una partnership con Prestatech

Mercati, il petrolio si raffredda dopo l’accordo dell’Opec

NEWSLETTER
Iscriviti
X