Anima Holding si lascia alle spalle il canale ribassista. I prossimi target tecnici

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 21 Ottobre 2020 | 16:00

Si moltiplicano i segnali tecnici rialzisti su Anima Holding. Il titolo ha, nel dettaglio, oltrepassato in area 3,60 euro la media mobile a 50 sedute e la coincidente trendline discendente, limite superiore del canale ribassista che da inizio giugno impediva ai corsi di intraprendere uno stabile uptrend.

Un movimento accompagnato da scambi giornalieri superiori alla media mensile e trimestrale che, visto anche l’ancora ampia distanza dei principal indicatori tecnici dalla zona di ipercomprato, favorisce un ulteriore allungo delle quotazioni.

I prossimi target tecnici di Anima Holding

Dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi obiettivi del titolo sono individuabili in prima battuta in area 4 euro e poi a quota 4,40 (top di giugno). Di fondamentale  importanza però posizionare uno stop loss a 3,50.

Da rilevare inoltre che, al livello attuale, Anima Holding vanta anche un rendimento del dividendo (dividend yield) del 5,70%.    G.R.

Il trend di Anima Holding a Piazza Affari nel medio termine

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: eventuali ribassi saranno limitati al breve termine

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

NEWSLETTER
Iscriviti
X