Giappone: confermato l’outlook delle imprese sull’inflazione all’1,4%. Sale il Nikkei

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Luglio 2015 | 09:45

Secondo quanto comunicato dalla Bank of Japan, nel suo Inflation Outlook of Enterprises, le aziende nipponiche anche nel secondo trimestre prevedono prezzi al consumo in crescita dell’1,4% nei 12 mesi. Previsioni invariate rispetto al quarto trimestre 2014 e ai primi tre mesi di quest’anno. Cala leggermente invece l’outlook a tre anni (dall’1,6 all’1,5%), mentre resta stabile all’1,6% quello a cinque anni.

Rialzo di circa un punto percentuale per il Nikkei 225 che questa mattina ha archiviato gli scambi a quota 20522,50. Per dare seguito alla reazione partita martedì, i corsi dovranno però compiere uno sforzo ulteriore e spingersi ben oltre area 20500 ricoprendo completamente il gap lasciato aperto all’inizio della settimana a 20650 punti.
Lo scenario ribassista verrebbe definitivamente scongiurato nel caso di un pronto ritorno sopra quota 21000, una circostanza che confermerebbe il trend positivo di lungo corso per obiettivi a 23000 e 25500 punti. Tali attese verrebbero messe in discussione solo dal perentorio ritorno al di sotto di quota 20000: in tal caso si aprirebbero spazi di discesa verso 19260 circa, quota pari al 31,2% di ritracciamento del rialzo dai minimi di gennaio, e ultimo appiglio in grado di impedire l’affondo fino a quota 19000, minimi di inizio aprile.

a cura di Trend-Online

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Giappone: Nikkei 225 al test del top degli anni ’90

Investimenti: il Giappone risfodera la katana

Mercati, le Borse asiatiche mettono il turbo

NEWSLETTER
Iscriviti
X