Aspettando il nuovo iPhone

A
A
A
di Finanza Operativa 10 Settembre 2015 | 15:30

A cura di Bolko Hohaus, capo del team di gestione del fondo LO Funds Technology di Lombard Odier IM
Attualmente Apple genera più di un quarto dei propri ricavi in Cina, il doppio rispetto a due anni fa. Quindi, a nostro avviso questo sarà un mercato fondamentale per guardare al futuro successo della società. I sostenitori sottolineano che per i consumatori cinesi ci saranno maggiori opzioni di finanziamento, rendendo più sopportabile l’aumento di prezzo del nuovo iPhone. Se questo dovesse essere un argomento sufficiente in un contesto di rallentamento macro è ancora da vedere, ma finora il CEO di Apple ha sottolineato che il business in Cina sta dando ottimi risultati.
Abbiamo notato anche altri due aspetti positivi. Solo poco più di un quarto degli utenti iPhone è passato all’attuale generazione, lasciando quindi margine per una significativa domanda di sostituzione. E in secondo luogo, mentre il grande schermo dell’iPhone lanciato lo scorso anno è stato il fattore chiave per il ciclo in corso, questa volta Apple incorporerà una nuova funzionalità nel nuovo 6S.
E’ definita “contatto forzato” e permette di distinguere fra un tocco delicato sullo schermo e uno più deciso. Immaginate applicazioni che utilizzano questa funzione in modo efficace e otterrete un motivo in più per desiderare di possedere un iPhone. Nel lungo termine, riteniamo però che Apple abbia bisogno di essere ancora più innovativa per mantenere la propria quota di mercato e di profitti. La società beneficia del fallimento dei suoi principali rivali nel realizzare prodotti veramente differenziati. Samsung, per esempio, aveva promesso telefoni pieghevoli, ma siamo ancora in attesa che questo accada. Molti telefoni Android, invece, sembrano un clone dell’iPhone.
Tuttavia, il profitto di Apple dipende in gran parte da un unico prodotto, l’iPhone, e dalle sue varianti. L’iWatch non ha ancora venduto abbastanza per essere classificato come un importante flusso di entrate per loro e anche Apple Music ha ottenuto recensioni molto critiche dopo il lancio. Allo stesso tempo, le vendite di iPad sono in calo già da più di un anno. Quindi, non vediamo l’azienda come infallibile. È per questo che le azioni si scambiano al 12x degli utili, ben al di sotto del mercato, nonostante l’abbondanza di liquidità in bilancio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Gli Etf arricchiscono le big tech. Da sole capitalizzano quasi il 40% del Nasdaq

Disinvestire dalle big tech? Prematuro, nonostante le nuvole all’orizzonte

Dopo Tesla anche Apple è pronta a comprare Bitcoin?

NEWSLETTER
Iscriviti
X