Bce: tassi invariati fino a metà 2020

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 25 Luglio 2019 | 14:20

Dopo aver confermato i tassi di interesse a zero e il tasso depositi al -0,4% la Bce cambia la “forward guidance”: tassi ai livelli attuali o inferiori fino a metà 2020.

I commenti degli analisti

La BCE potrebbe aver deluso coloro che si aspettavano un taglio immediato dei tassi dopo l’ondata di dati deboli del sentiment, ma la dichiarazione di intenti della Banca Centrale è chiara: l’easing sta arrivando, e arriverà ben presto. Un tasso sui depositi a più livelli, più QE e riduzioni dei tassi sono tutte opzioni che fanno parte del menu. Draghi e il resto del Consiglio direttivo stanno cercando di dimostrare che non hanno esaurito gli strumenti a loro disposizione. Rafforzare la loro credibilità è chiaramente una priorità fondamentale e non possono più negare che le aspettative di inflazione siano ancorate”, ha affermato Hetal Mehta, Senior European Economist di Legal & General Investment Management.

“La BCE rimane ostinatamente stoica e non soddisfa le aspettative del mercato – sostiene Aneeka Gupta, Associate Director, Research, WisdomTree – ha deciso di lasciare invariato il tasso sui depositi a -0,40%, ma ha posto le fondamenta per un taglio dei tassi in vista della riunione di settembre. La BCE ha ordinato un riesame delle opzioni, tra cui il sistema di tassi d’interesse differenziati e le opzioni di Quantitative Easing. L’euro è balzato in su dello 0,15% dopo la pubblicazione della decisione della BCE, ma in seguito ha pareggiato i guadagni. Le finanze europee hanno reagito positivamente alla possibilità di differenziazione da parte della BCE. I mercati si aspettavano di ricevere maggiori stimoli in questo incontro dopo il rilascio, all’inizio della settimana, dei dati sulla flessione del PMI manifatturiero europeo e dell’indice IFO tedesco. Il rendimento del Bund tedesco è sceso a un minimo record di -41 punti base, per l’apertura della BCE ad un ulteriore Quantitative Easing”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca, la Bce rallenta la scalata di Del Vecchio

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Asset allocation: ecco cosa fare se anche in Europa aumentano i tassi

NEWSLETTER
Iscriviti
X