Investimenti: le dieci possibili sorprese del 2022

A
A
A
di Redazione 17 Gennaio 2022 | 14:01

Byron R. Wien, vicepresidente di di Blackstone e Joe Zidle, Chief Investment Strategist del gruppo Private Wealth Solutions, hanno pubblicato l’elenco delle dieci possibili sorprese del 2022.

Questo è il 37esimo anno in cui Byron ha espresso le sue opinioni su una serie di potenziali sorprese economiche, finanziarie e politiche dell’anno. Byron definisce una “sorpresa” come un evento a cui l’investitore medio assegnerebbe solo una possibilità su tre di verificarsi, ma che Byron ritiene “probabile”, con una probabilità superiore al 50% che si verifichi. Byron ha iniziato la tradizione nel 1986 quando era Chief US Investment Strategist presso Morgan Stanley. Byron è entrato in Blackstone nel settembre 2009 come consulente senior sia per l’azienda che per i suoi clienti nell’analisi delle tendenze economiche, politiche, di mercato e sociali. Nel 2018, Joe Zidle si è unito a Byron Wien nello sviluppo delle dieci sorprese.

Le dieci sorprese del 2022 di Byron e Joe sono le seguenti:

1. La combinazione di forti guadagni si scontra con l’aumento dei tassi di interesse, con il risultato che l’S&P 500 non fa progressi nel 2022. I titoli value superano i titoli growth. Continua l’elevata volatilità e c’è una correzione che si avvicina, ma non supera, il 20%.

2. Mentre i prezzi di alcune materie prime diminuiscono, salari e affitti continuano ad aumentare e l’indice dei prezzi al consumo e altre misure di inflazione ampiamente seguite aumentano del 4,5% per l’anno. Il calo dei prezzi dei trasporti e dell’energia incoraggia gli irriducibili sostenitori dell’idea che l’inflazione sia “transitoria”, ma l’inflazione persistente diventa il tema dominante.

3. Il mercato obbligazionario inizia a rispondere all’aumento dell’inflazione e al tapering della Federal Reserve, e il rendimento del Treasury a 10 anni sale al 2,75%. La Fed completa il tapering e alza i tassi quattro volte nel 2022.

4. Nonostante la variante Omicron, gli incontri di gruppo e gli incontri congressuali tornano ai livelli pre-pandemia entro la fine dell’anno. Sebbene il Covid rimanga un problema sia nel mondo sviluppato che in quello meno sviluppato, le condizioni normali sono ampiamente ripristinate negli Stati Uniti. Le persone trascorrono tre o quattro giorni alla settimana negli uffici e tornano in massa a teatri, concerti e arene sportive.

5. I politici cinesi rispondono alle recenti turbolenze nei mercati immobiliari del paese frenando gli investimenti speculativi nelle abitazioni. Di conseguenza, c’è più capitale da parte delle famiglie cinesi che deve essere investito. Un’importante industria di asset management inizia a fiorire in Cina, creando opportunità per le aziende occidentali.

6. Il prezzo dell’oro sale del 20% a un nuovo massimo record. Nonostante la forte crescita negli Stati Uniti, gli investitori cercano la sicurezza percepita e la copertura contro l’inflazione dell’oro tra l’aumento dei prezzi e la volatilità. L’oro rivendica il suo titolo di paradiso per i miliardari appena coniati, anche se le criptovalute continuano a guadagnare quote di mercato.

7. Mentre i principali Paesi produttori di petrolio concludono che gli alti prezzi del petrolio stanno accelerando l’attuazione di programmi energetici alternativi e consentono ai produttori di scisto statunitensi di tornare redditizi, questi Paesi non possono aumentare la produzione abbastanza per soddisfare la domanda. Il prezzo del greggio del Texas occidentale confonde le curve forward e le previsioni degli analisti quando supera i 100 dollari al barile.

8. Improvvisamente, l’alternativa nucleare per la produzione di energia entra nell’arena. Sono state sviluppate misure di sicurezza sufficienti per ridurre i timori sui suoi pericoli e la fattibilità dell’energia nucleare è ampiamente riconosciuta. Un importante sito nucleare è approvato per lo sviluppo nel Midwest degli Stati Uniti. La tecnologia della fusione emerge come una possibile futura fonte di energia.

9. ESG si evolve oltre le dichiarazioni di politica aziendale. Le agenzie governative sviluppano e applicano nuovi standard normativi che richiedono alle aziende pubbliche negli Stati Uniti di pubblicare informazioni che documentino i progressi su varie metriche ritenute critiche nella nuova era. I governatori della Federal Reserve guidano l’implementazione degli stress test per valutare la vulnerabilità delle istituzioni finanziarie agli scenari dei cambiamenti climatici.

10. In una battuta d’arresto del loro programma di energia verde, gli Stati Uniti scoprono di non poter acquistare abbastanza batterie al litio per alimentare i veicoli elettrici previsti per la produzione. La Cina controlla il mercato del litio, così come i mercati del cobalto e del nichel utilizzati nella fabbricazione delle aste di trasmissione, e sceglie di riservare la maggior parte della fornitura di questi prodotti per uso domestico.

A cura di Alfred Hoffmann, ceo e fondatore di Avalon Investment Research

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Road to ITForum: con Consultique consulenza finanziaria indipendente e d’eccellenza

A ITForum Etn tematici e certificati Recovery Bonus sotto la lente

Road to ITForum, Forex: didattica al top con ActivTrades

NEWSLETTER
Iscriviti
X