Prestiti personali a tasso negativo anche in Italia

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Febbraio 2019 | 15:48

Prestiti personali a tasso negativo

Chiedere in prestito 1.000 euro e doverne restituire meno: è il sogno di ogni azienda o famiglia, non solo italiana e di questi tempi è un sogno che può diventare realtà. Il cosiddetto tasso negativo è apparso per la prima volta sul mercato italiano a fine 2018 ed è oggi nuovamente disponibile con indice ancora inferiore. Facile.it tramite la propria piattaforma rendeinfatti accessibili prestiti personali con un tasso Taeg pari al -1,5% erogati dalla società Younited Credit.

Tassi negativi resi possibili dall’online

“L’introduzione sul mercato italiano di prestiti personali a interesse negativo è stata una vera e propria novità per il settore”, ha commentato Andrea Bordigone, responsabile prestiti di Facile.it. “L’obiettivo del progetto era ed è di sensibilizzare i consumatori sui tassi di interesse e promuovere le opportunità di risparmio offerte dall’online anche nell’ambito dei prestiti personali, canale che storicamente offre tassi di interesse più bassi rispetto a quelli tradizionali”.

Con Facile.it tasso passa da -1% a -1,5%

Per questo, ha concluso Bordigone, “se a fine 2018 il tasso negativo offerto tramite Facile.it era pari al -1%, oggi arriva addirittura al -1,5%”. In Italia, secondo Banca d’Italia, nel IV trimestre del 2018 il tasso effettivo globale medio applicato ad un prestito personale è stato pari al 9,92% mentre secondo le analisi di Facile.it il tasso medio erogato online è pari al 7,4%; una differenza che secondo le stime del comparatore, equivale a circa di 500 milioni di euro di interessi all’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Opportunità selezionate nel credito pubblico, privato e meno liquido

Credito, Experian: livelli in calo a dicembre in Italia

Reddito fisso, come si è giunti a rendimenti così bassi?

NEWSLETTER
Iscriviti
X