Sospensione rate mutui e prestiti: trovata l’intesa

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Aprile 2020 | 17:41

Sospensione rate mutui e prestiti, trovata l’intesa

Sospensione delle rate per mutui e prestiti: l’Abi ha annunciato oggi con un comunicato stampa il raggiungimento di un nuovo accordo tra banche e associazioni di consumatori. Grazie all’accordo tra banche e consumatori, si potrà ottenere la sospensione fino a 12 mesi della quota capitale delle rate dei mutui, come pure di altri finanziamenti a rimborso rateale.

Accordo sottoscritto da Abi e associazioni consumatori

L’accordo su mutui e prestiti è stato stipulato tra Abi e le associazioni Acu, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Centro Tutela Consumatori e Utenti, Federconsumatori, La Casa del consumatore, Lega consumatori, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino, Udicon e Unione nazionale dei consumatori. Secondo l’Abi l’accordo raggiunto offrirà un maggiore sostegno economico alle famiglie, lavoratori autonomi e liberi professionisti per tutta la durata della crisi sanitaria e finanziaria legata all’emergenza coronavirus.

L’accorso vale per mutui e prestiti erogati prima di fine gennaio

L’accordo riguarda mutui e prestiti erogati prima del 31 gennaio 2020. In particolare l’accordo si applica a mutui garantiti da ipoteche su immobili non di lusso, erogati a persone fisiche per ristrutturazione degli stessi immobili ipotecati, liquidità o acquisto di immobili non adibiti ad abitazione principale, che non rientrano nei benefici previsti dal Fondo Gasparrini e a prestiti non garantiti da garanzia reale a rimborso rateale.

Sospensione delle rate non prevede commissioni

La sospensione comprende anche eventuali rate scadute e non pagate dopo il 31 gennaio 2020 e non determina l’applicazione di alcuna commissione. Il processo di ammortamento verrà ripreso al termine del periodo di sospensione, prorogando la durata del piano di ammortamento per un periodo pari a quello della sospensione. Per poter accedere alla moratoria di mutui e prestiti occorre tuttavia possedere alcuni requisiti.

I requisiti per ottenere la sospensione delle rate

In particolare, deve essere intervenuta una cessazione del rapporto di lavoro subordinato per qualsiasi tipo di contratto, ovvero una sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni, o la morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza, o la riduzione di un terzo del fatturato a causa dell’epidemia di Covid-19 per lavoratori autonomi e liberi professionisti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mutui prima casa giovani: la garanzia dallo Stato scende all’80%

Banche, richieste di mutui in forte crescita

L’altolà di Banca d’Italia: possibili vincoli su mutui e prestiti

NEWSLETTER
Iscriviti
X