Andrew Balls (Pimco): state attenti ai titoli di stato italiani, rendonon troppo poco

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi1 giugno 2017 | 16:43

PER PIMCO MEGLIO ESSERE PIU’ PRUDENTI – Secondo Andrew Balls, Chief investment officer, global fixed income, di Pimco, è ormai tempo per gli investitori di tornare ad essere prudenti. La limitata abilità delle banche centrali nel controbattere un rallentamento della crescita mondiale e la crescente probabilità che gli Usa possano nuovamente finire in recessione è tra i rischi che condizioneranno l’attività di investimento sui mercati americani l’anno venturo.

AL MOMENTO IL QUADRO REGGE ANCORA – Certo, ammette il gestore intervistato da Reuters, al momento l’andamento dell’economia globale e le politiche monetarie offrono un supporto agli investitori in cerca di ritorni relativamente elevati ottenibili con asset “a rischio” come le azioni o le valute dei mercati emergenti, ma le elevate valutazioni raggiunte e gli spread ormai limitati richiedono un approccio più cauto “in termini di posizionamento dei nostri portafogli” secondo l’esperto, secondo cui iniziare ad avere “meno rischio nei nostri portafogli ha senso”.

ATTENZIONE AL REDDITO FISSO ITALIANO – “Ci attendiamo ritorni modesti sia dalle azioni sia dal reddito fisso” e per questo “non incrementeremo il rischio di credito complessivo, semmai cercheremo un valore relativo nel trading”. Ball ha suggerito in particolare cautela nel caso degli investimenti a reddito fisso in bond italiani: “Il rendimento attuale del 2,2% da parte del decennale non è sufficiente per offrire un ritorno adeguato ai rischi politici, alla mancanza di crescita e all’elevato livello di indebitamento” del paese.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn3Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bond subordinati Mps, come ottenere i risarcimenti

Iccrea banca, emesso bond da 600 milioni

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

Wall Street consolida i record storici dopo il nulla di fatto della Federal Reserve

Grecia: bene il nuovo bond a 5 anni, ma la strada è ancora lunga

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Per la Grecia è presto per tornare a emettere nuovi titoli di stato

Da Banca Leonardo un bond per puntare sull’agricoltura

Credem emette un bond da 100 milioni

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

Btp a 30 anni, nuova emissione in arrivo

Titoli di stato italiani, i rendimenti non sono adeguati al rischio

Titoli di stato: la domanda spinge i rendimenti verso il basso

Btp Italia, il Tesoro riacquisterà 3 miliardi della quinta emissione

Btp Italia: quasi 8,6 miliardi collocati dell’undicesima emissione

Bond: tassi in lieve rialzo in Europa, ma calano gli spread contro Bund

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Goldman Sachs: consigli tattici per chi investe in bond

Coeure: tassi a breve negativi, non dipende dalla Bce

Il Kenya è il primo Paese al mondo a vendere bond solo su mobile

Campari in rialzo, Goldman Sachs e Barclays migliorano target price e giudizi

Societe Generale lancia un’obbligazione in dollari

Il bond di Azimut fa il pieno in un giorno

Azimut, per il bond rendimento attorno al 2,25%

Borse e bond in festa in Europa dopo rialzo tassi Fed ed elezioni olandesi

Ti può anche interessare

Gam: accordo con Julius Baer rimuove ogni confusione sul marchio

GAM: RAFFORZIAMO IL MASTER BRAND – Commentando l’accordo con cui GAM Holding e Julius Baer h ...

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

PREZZI TROPPO ALTI SPAVENTANO INVESTITORI – Sapete cos’è che spaventa maggiormente i gr ...

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

L’intelligenza del rischio rappresenta la forma di intelligenza più importante per coloro che ope ...