Fideuram Ispb, ecco il piano per il 2022

A
A
A
di Redazione 19 Gennaio 2022 | 11:10

Bluerating intervista i protagonisti del mercato in merito agli obiettivi per il 2022. Qui di seguito le risposte di Gianluca La Calce, Responsabile Marketing e Sviluppo Offerta di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking.

Quali sono i principali risultati che Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking ha conseguito nel 2021?

La Divisione sta puntato alla crescita in modo strutturato e sostenibile con un rafforzamento del suo ruolo quale polo del private banking sia a livello nazionale sia internazionale ed i risultati conseguiti nel 2021 sono stati fedeli all’impegno assunto.

In termini di masse gestite, abbiamo messo a segno nuovi massimi grazie all’ottimo lavoro di squadra con i nostri consulenti finanziari capaci di accompagnare il cambiamento, supportati da investimenti continui sul modello di servizio, sulle soluzioni di investimento e sulla capacità di creare sempre più ampie sinergie di Gruppo; una crescita, quindi, non solo legata ad un mercato favorevole che ha dato sicuramente una mano a tutto il settore del risparmio gestito.

Come nel 2020 anche il 2021 la crescita è stata accompagnata da rilevanti operazioni straordinarie, in fase di consolidamento per guardare con rinnovata energia al futuro.

Concludo con un ultimo punto molto sentito, la sostenibilità. Il nostro è un ingaggio quotidiano nei confronti di tutti noi e dei nostri clienti.
Diamo importanza all’integrazione dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nel modello di business nella convinzione che questi elementi, oltre a favorire uno sviluppo economico e sociale sostenibile, possano contribuire positivamente ai risultati finanziari dei portafogli dei clienti riducendone, al contempo, i rischi. Coerentemente con l’attenzione che poniamo al tema, abbiamo aderito, con le società di Asset Management della DIvisione alla “Net Zero Asset Managers Initiative”. Un passo alla volta stiamo creando una cultura comune che ci ispira e orienta nelle scelte.
.
Quali sono gli obiettivi che Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking si pone per il prossimo anno?

Quanto detto rappresenta un filo conduttore di come ci porremo nei confronti anche delle sfide del prossimo anno. Le parole chiave rimangono, crescita, rafforzamento del posizionamento internazionale, sostenibilità.

Stiamo lavorando a varie novità per valorizzare il perimetro degli investimenti e far fronte a possibili congiunture.
Un focus rilevante sarà dato alle asset class alternative visto il ruolo centrale nella costruzione dei portafogli della clientela private e degli HNWI con un approccio sempre attento alla qualità proposta.
Il possibile rinnovo delle agevolazioni fiscali dei PIR Alternativi fino al 31.12.2022 potrà rappresentare una ulteriore opportunità sia per il sistema Italia che per i clienti investitori.

LE ALTRE PUNTATE

CheBanca!, ecco il piano per il 2022
Banca Widiba, ecco il piano per il 2022
Consultinvest, ecco il piano per il 2022
Banca Mediolanum, ecco il piano per il 2022
Fineco, ecco il piano per il 2022
Bnl Bnp Paribas LB, ecco il piano per il 2022
Azimut, ecco il piano per il 2022

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, dalla convention arriva un nuovo brand per i consulenti

Enasarco, visita oculistica gratuita per gli iscritti

Consulenti in regime forfettario, ora serve la fattura elettronica

NEWSLETTER
Iscriviti
X