Svizzera, la Bns abbandona il Libor

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 14 Giugno 2019 | 17:30

La mancanza di garanzie sul futuro del Libor – il tasso di riferimento europeo per i mercati finanziari – è il motivo per cui la Banca nazionale svizzera (Bns) ha deciso di sostituirlo con il tasso guida Bns. Il tasso di interesse applicato ai depositi a vista invece rimane pari a -0,75%. Lo comunica, come riportato dal sito web della Rsi, lo stesso istituto giovedì dopo l’esame trimestrale della situazione economica e monetaria.

La Bns ha aggiunto che manterrà invariata la propria politica monetaria espansiva, per stabilizzare l’evoluzione dei prezzi e sostenere l’economia. Secondo le stime il PIL è cresciuto del 2,3% nel primo trimestre e anche il mercato del lavoro mostra un’evoluzione positiva. La crescita per il 2019 è prevista intorno all’1,5 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Svizzera: cauto ottimismo della BNS per quest’anno e il 2022

Banche, trimestre di pieno recupero per la Bns

La Banca Nazionale Svizzera, utile in calo ma il titolo sale a Zurigo

NEWSLETTER
Iscriviti
X