Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

A
A
A

Più cresce la paura e la confusione dovuta agli attentati terroristici e all’emergenza miranti, meno improbabile appare una “Brexit”. Così la sterlina perde quota

Luca Spoldi di Luca Spoldi23 marzo 2016 | 15:39

BREXIT MENO IMPROBABILE DOPO ATTENTATI – Gli attentati di Bruxelles saranno l’ultima goccia che farà traboccare il vaso? Dopo settimane spese a valutare i pro e i contro dell’adesione alla Ue gli elettori britannici opteranno per la Brexit come barriera, anche solo psicologica, contro nuovi flussi migratori indiscriminati e rischi di attentati terroristici?

LA STERLINA SI INDEBOLISCE ULTERIORMENTE – Il mercato sembra temerlo, visto che la sterlina, da tempo termometro sensibile dei timori del mercato riguardo al tema, continua a perdere terreno contro dollaro ed euro. Contro il biglietto verde la sterlina scivola oggi a 1,4123, avendo anche sfiorato la soglia di 1,41, mentre contro l’euro scende a 1,2629 dopo un minimo a 1,2610.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Ti può anche interessare

La scelta gialloverde per Consob

Per il timone dell'autorità di vigilanza si fa strada il nome dell'economista bocconiano, Marcello ...

Gestori in vetrina – Raiffeisen Capital Management

Gli asset manager si confrontano con il 2019 e con i temi forti del mercato. Donato Giannico, countr ...

Il “buy” del consulente – 23/10/18, da Avio a Snam

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...