Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

A
A
A

Più cresce la paura e la confusione dovuta agli attentati terroristici e all’emergenza miranti, meno improbabile appare una “Brexit”. Così la sterlina perde quota

Luca Spoldi di Luca Spoldi23 marzo 2016 | 15:39

BREXIT MENO IMPROBABILE DOPO ATTENTATI – Gli attentati di Bruxelles saranno l’ultima goccia che farà traboccare il vaso? Dopo settimane spese a valutare i pro e i contro dell’adesione alla Ue gli elettori britannici opteranno per la Brexit come barriera, anche solo psicologica, contro nuovi flussi migratori indiscriminati e rischi di attentati terroristici?

LA STERLINA SI INDEBOLISCE ULTERIORMENTE – Il mercato sembra temerlo, visto che la sterlina, da tempo termometro sensibile dei timori del mercato riguardo al tema, continua a perdere terreno contro dollaro ed euro. Contro il biglietto verde la sterlina scivola oggi a 1,4123, avendo anche sfiorato la soglia di 1,41, mentre contro l’euro scende a 1,2629 dopo un minimo a 1,2610.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Citigroup potrebbe assumere 150 dipendenti in Europa a causa della Brexit

Barclays vuole potenziare le attività a Dublino in vista della Brexit

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Brexit: dopo essere stata spavalda Theresa May deve usare toni più concilianti con la Ue

Brexit, M&G trasferisce quattro fondi in Lussemburgo

Brexit, al via il trasloco dell’Eba da Londra

Sterlina in calo, la Bank of England non ha fretta di alzare i tassi

Kempen investe sui family offices

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Brexit, si scaldano i toni e Jp Morgan Chase compra uffici a Dublino

Brexit: le banche pronte al trasloco da Londra, chi si rafforzerà su Milano?

Mattone in crisi a Londra

La Brexit? Un’occasione per le banche asiatiche

Londra: anche Jp Morgan e Lloyd’s pronte al trasloco causa Brexit

Qatar Holding continua a cercare nuovi investimenti in Gran Bretagna

La Brexit costerà caro al Regno Unito e alle sue banche

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Brexit: la Ue resta compatta, per ora Theresa May non parla dei costi

M&G prepara fondi lussemburghesi a prova di Brexit

La Brexit pesa sui prezzi degli immobili a Londra

Arriva anche in Italia il Brexit Navigator di Aon

Brexit, 25 banche internazionali pronte a traslocare in Germania

State Street lancia il Brexometer

Ti può anche interessare

State Street, cala la fiducia degli investitori (ma non in Europa)

Pubblicati oggi i risultati dello State Street Investor Confidence Index® (ICI) relativo a novembre ...

Assofintech, il convegno nazionale

Un'occasione per i fondatori dell'Associazione per tracciare il percorso per i prossimi mesi ...

Mifid 2 atto finale, ecco il regolamento intermediari

Il regolamento approvato dalla Consob il 15 febbraio contiene le disposizioni per la tutela degli in ...