Derivati, parte l’offensiva della vigilanza dopo Mifid 2

A
A
A

Nel mirino cfd e opzioni binarie

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti10 gennaio 2019 | 10:47

Come recita il portale dell’autorità di vigilanza, la Consob ha avviato lo scorso 7 gennaio una consultazione con il mercato finanziario sulle misure da adottare in materia di offerta agli investitori al dettaglio di opzioni binarie e di contratti per differenza.

L’obiettivo è di introdurre in Italia in via permanente – ai sensi della direttiva comunitaria sulla prestazione dei servizi di investimento (Mifid II) e dell’articolo 42 del regolamento Mifir (Regolamento Ue sui mercati degli strumenti finanziari) – le stesse misure d’intervento già adottate dall’Esma, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati.

I provvedimenti Esma, approvati con il supporto anche della Consob, prevedono per quanto riguarda l’offerta di opzioni binarie il divieto di commercializzazione, distribuzione e vendita agli investitori al dettaglio; per quanto riguarda, invece, l’offerta di contratti per differenza, prevedono restrizioni alla commercializzazione, distribuzione e vendita  agli investitori retail.

La consultazione avrà termine il 22 gennaio 2019.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, obbligazionari con la leva

Opzioni binarie, divieto di vendita al retail

Cfd, l’Esma ha fatto cilecca

Ti può anche interessare

Consulente finanziario: perché un potenziale cliente sceglie di affidarsi a te

Caro consulente, capire perché i potenziali clienti potrebbero scegliere te (o non farlo) è un ott ...

Fisco, la Svizzera spoglia i correntisti

Faro fiscale su clienti ed ex clienti di Credit Suisse in Svizzera. Come riporta Il Sole 24 Ore, inf ...

Eurobond, l’apertura di Lagarde

Confermata la linea “molto accomodante” intrapresa da Mario Draghi anche dalla president ...