Fed, probabile taglio “one and done”

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 29 Luglio 2019 | 15:30

Ci aspettiamo un taglio dei tassi di 25 punti base al prossimo meeting FOMC – e prevediamo che lo scenario più probabile sia “one and done“. Ad affermarlo è Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM, che di seguito spiega: “Continuiamo a credere che, fondamentalmente, una riduzione dei tassi non sia giustificata – per esempio, dopo la precedente riunione del FOMC del 19 giugno, i dati relativi al mercato del lavoro, all’inflazione CPI e alle vendite al dettaglio, sono tutti migliorati”.

“Oltre al recente miglioramento dei dati economici, osserviamo anche che l’inflazione PCE core – l’indice preferito dalla Fed – pur rimanendo a livelli bassi, è frenata principalmente dalla debolezza dei prezzi dei servizi finanziari, che probabilmente sarà un fenomeno temporaneo” fa poi notare Jung.

“Considerato il chiaro segnale da parte dei funzionari, un taglio dei tassi sembra rientrare nella politica della Fed – anche se scartiamo l’ipotesi di un taglio di 50 punti base ed escludiamo ulteriori riduzioni dei tassi in futuro. Questo scenario potrebbe però essere modificato se si concretizzassero i rischi di ribasso legati al commercio e agli sviluppi globali, come sottolineato dal presidente Powell durante la sua testimonianza al Congresso” conclude Jung.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: la Fed continua il “balancing act”

Mercati, tapering e tassi Usa: le attese degli analisti

Mercati: la pericolosa relazione tra Bitcoin e la Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X