Investimenti, Giappone: utili e azioni attesi in crescita

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Marzo 2021 | 15:15

“Abbiamo assistito a una serie di cambiamenti strutturali nella vita quotidiana con la diffusione del Covid-19, come il passaggio allo shopping online, all’intrattenimento in streaming e al lavoro da casa, e crediamo che il passaggio all’online e al cloud computing accelererà in molti altri ambiti. Vediamo diverse ragioni per credere che il Giappone sia ben posizionato per una buona ripresa, che potrebbe essere migliore rispetto ad altri paesi industrializzati: la situazione sanitaria relativa al Covid-19 è migliore rispetto ad altri mercati sviluppati, nel settore manifatturiero gli ordini di macchinari (di fatto un indicatore del battito cardiaco del Giappone) durante gli ultimi mesi si sono ripresi bene, come anche gli ordini globali di controllo numerico per macchine utensili e robot industriali”, ad affermarlo è Reiko Mito, investment director e gestore del fondo GAM Star Japan Leaders di GAM Investments, che di seguito spiega nel dettaglio l apropria view.

Oltre ai cambiamenti strutturali, stiamo assistendo alla crescente importanza della fusione tra online e offline (“online merge offline“, o OMO). Le aziende in grado di adottare rapidamente l’OMO probabilmente sopravviveranno meglio ed emergeranno più forti dopo questa crisi economica. Questo è vero non solo nel campo dei consumi, come i rivenditori di abbigliamento e beni per la casa, ma anche nel settore del business to business (B2B), come le vendite di hardware e software aziendali o la fornitura di servizi di manutenzione a distanza.

Crediamo che il mercato azionario giapponese sarà in grado di generare performance positive nel 2021. La ripresa è appena iniziata. Gli utili trimestrali di dicembre hanno continuato a mostrare un miglioramento rispetto al trimestre precedente. A partire dal 2021, la crescita degli utili su base annua si materializzerà in quanto i fondamentali si stanno riprendendo dopo che i principali indicatori hanno toccato il fondo intorno a maggio 2020. Il mercato azionario dovrebbe reagire in linea con il miglioramento di questa traiettoria.

Ci aspettiamo una forte ripresa degli utili quest’anno e prevediamo che gli utili raggiungano nuovi massimi storici nell’anno finanziario 2022/23 dopo il precedente picco nel 2018. Strategicamente, manteniamo la nostra opinione secondo cui le aziende quotate potrebbero veder crescere gli utili netti dal 6% al 10% all’anno nel lungo periodo. Tenendo conto di ciò, i multipli P/E forward post pandemia del Giappone rientrano in un range di 12-15 volte, un dato è attraente rispetto ai livelli storici. Ci piace in particolare il settore industriale: sull’onda di una forte ripresa nella vicina Cina, negli Stati Uniti e su scala globale, i produttori giapponesi di macchinari e componenti godono di forti ordini da parte di vari clienti di settori come l’elettronica, l’automotive e le industrie generali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banca Mediolanum a Telecom

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi Azimut a Terna

Asset allocation, sull’azionario cinese torna la volatilità ma niente paura

NEWSLETTER
Iscriviti
X